Voltura Gas: quanto costa, i tempi e quando farla

voltura subentro

Sto traslocando: come attivo i contatori a mio nome?

Voltura, allaccio, attivazione: ti diamo una mano! (lun-ven dalle 8:30 alle 19 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

attivazione contatore

Sto traslocando: come attivo i contatori a mio nome?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.


Vediamo insieme tutti i dettagli e i casi in cui bisogna richiedere una voltura gas. Scopri anche i costi e le tempistiche in questo articolo. Ti stai per trasferire in una nuova casa e devi intestarti l'utenza del gas a tuo nome? Nessun problema! Qui troverai tutte le risposte e tutti i passaggi da eseguire.

Quando fare una voltura gas?

quando richiedere la voltura del gas

La prima cosa che bisogna sapere è quando realmente si ha bisogno di una voltura del gas in modo da non perdersi in pratiche diverse e in modo da velocizzare i tempi. Controllare lo stato dei contatori della nuova casa in cui si andrà a vivere è fondamentale per capire di cosa si ha bisogno. Se il contatore del gas, in questo, è attivo e, dunque nella casa c'è il gas, vuol dire che l'operazione da richiedere sarà un cambio di intestatario, ovvero, una voltura. Dunque da non confondere con il subentro che è, invece, un'operazione diversa che va richiesta quando il contatore è presente ma non è più attivo, come in passato, perché il vecchio inquilino ha provveduto a disdire il precedente contratto di fornitura prima di lasciare l'abitazione. In virtù di ciò, troverete gli appositi lucchetti che chiudono proprio il contatore. Sarà compito di un operatore, sotto specifica richiesta, inviato dal fornitore, togliere i lucchetti e riattivare l'utenza.

I costi e i documenti per la voltura gas

Per quanto tutta la documentazione che bisogna presentare, devi sapere che è, praticamente, la stessa per tutti i fornitori. Per i costi, invece, oltre alla variante del mercato in cui decidi di fare la voltura (cioè se libero o tutelato) c'è anche quella legata ai costi della gestione pratica, nel mercato libero, che il fornitore potrebbe addebitarti. Ma vediamo meglio nel dettaglio il tutto. I documenti da presentare per una voltura del gas sono:

  • i dati del nuovo intestatario (codice fiscale, carta d'identità (può andare bene anche una fotocopia), numero di telefono e indirizzo email (non obbligatorio)
  • dati del precedente proprietario del contratto (nome, cognome e codice fiscale)
  • indirizzo nuovo intestatario (residenza, fornitura e recapito delle fatture)
  • indirizzo precedente proprietario o intestatario (indirizzo dove verrà inviata la bolletta di chiusura)
  • codice PDR reperibile sulla bolletta del precedente inquilino o il numero di matricola sul contatore del gas
  • lettura del contatore
  • modalità di pagamento (con addebito diretto su conto corrente, il tuo codice IBAN

La matricola del gas è il dato di fabbrica del contatore e, per legge, si trova scritta su tutti i contatori del gas. Inoltre, può essere trovata anche leggendo la bolletta del gas dove, di solito, si trova le sigle N. o No. Per quanto riguarda, invece, i costi della voltura del gas dobbiamo fare una differenza, come anticipato, in base al tipo di mercato in cui l'utenza è attiva:

  • se l'utenza del vecchio proprietario è attiva in nel mercato tutelato dovrai pagare i costi amministrativi che variano a seconda del distributore locale e vengono riportati nel contratto di fornitura
  • se l'utenza del vecchio intestatario è attiva nel mercato libero oltre ai costi amministrativi destinati al distributore, i fornitori hanno la possibilità di aggiungere dei costi per la gestione della pratica:
  1. contributo fisso di 23€
  2. contributo fisso di 26,13 € per oneri amministrativi destinati al distributore locale
  3. l'eventuale deposito cauzionale, se il pagamento è tramite bollettino postale
  4. contributo amministrativo per il distributore locale gas (tra i 30€ e i 45€

Voltura Cliente domestico Mercato Tutelato

  • In base ai consumi per il gas:
    • 30€ consumi fino a 500 smc/anno
    • 90€ consumi da 500 a 1500 sms/anno
    • 150€ consumi da 1500 a 2500 smc/anno
    • 300€ consumi da 2500 a 5000 smc/anno.

Quanto tempo ci vuole per fare la voltura del gas?

Le tempistiche possono risultare molto importanti e sono da tenere in considerazione come primo passo da eseguire prima di trasferirsi. Questo in modo che, nella nuova casa, ci sia il gas non appena si entra senza il rischio di dover stare senza per giorni e settimane. Sì perché, per far sì che la voltura vada in porto correttamente, bisogna attendere 30 giorni dalla data di inoltro della pratica, con invio al vecchio inquilino della bolletta di chiusura.

Aggiornato il