Passaggio Obbligatorio al Mercato Libero Energia

voltura subentro

Sai già come gestire le pratiche luce e gas?

Voltura, allaccio, attivazione: ti diamo noi una mano! Servizio gratuito.
(lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

meglio libero o tutelato

Nel 2022 il passaggio al mercato libero dell'energia elettrica e del gas sarà obbligatorio per tutti i clienti. Chi ha un contratto con il Servizio di Maggior Tutela dovrà cercare un gestore nel mercato libero. Cosa cambia per l'utente finale? Perché chiude il mercato tutelato? Le bollette aumenteranno o diminuiranno? Cerchiamo di fare chiarezza e di rispondere a tutte queste domande nella seguente guida completa.


Fine Mercato Tutelato: Quando e Perché?

confronto mercato libero e tutelato

In Italia il mercato dell'energia è diventato libero nel 1999. Da tale data, i fornitori di luce e gas hanno potuto iniziare a vendere energia al cliente finale senza particolari costrizioni. Ciò ha fatto sì che nascesse una forte concorrenza tra le varie società, a beneficiarne sono stati così gli utenti, liberi di affidarsi a chi ritenevano più opportuno. 

L'obiettivo futuro era, ed è, quello di rendere totalmente libero il mercato energetico, eliminando così il Servizio di Maggior Tutela, quello gestito dall'Autorità (ARERA) e in cui operano società come Servizio Elettrico Nazionale o Servizio Elettrico Roma. Dopo tanti rinvii, dovuti anche alla complicata situazione politica in Italia, si è deciso come data ultima quella del mese di lgennaio 2022. In questo modo ci sarà tempo per i clienti del tutelato di scegliere con calma un nuovo fornitore. In ogni caso, non resterai senza gestore luce e gas anche dopo tale data ma diventerai cliente del mercato di Salvaguardia (nato per quei clienti che per un motivo o per un altro non hanno un gestore).

Scegli con Calma e in Sicurezza! Confronta le offerte e i fornitori sul mercato in totale libertà e senza impegno. Per farlo puoi chiamare allo 02 829 415 99 oppure fatti richiamare gratuitamente da un esperto.

Perché Cambiare Fornitore Luce e Gas?

Cambiare fornitore del gas o dell'energia elettrica è molto più semplice, rapido ed economico di quello che possa sembrare. L'idea di un nuovo gestore per le proprie utenze non deve spaventare il cliente visto che è il primo passo verso un risparmio concreto in bolletta. 

Il cambio di fornitore, anche detto switching, infatti, permette di scegliere una tariffa e un'offerta decisamente più allineata ai propri consumi. Come prima cosa bisogna sapere che il cambio di fornitore è:

  • Sempre gratuito
  • Senza impegno (puoi cambiare nuovamente gestore quando vuoi)
  • A carico del nuovo gestore (tratterà lui con il vecchio fornitore i lati burocratici)
  • Nessuna interruzione del servizio (avrai sempre luce e gas in casa)

Confrontare le offerte è il passo successivo. Così facendo potrai toccare con mano quali sono le offerte più vantaggiose per l'energia elettrica e quali le offerte più convenienti per il gas e scegliere quella che preferisci.

Conviene Passare al Mercato Libero e Quali Sono i Vantaggi?

come risparmiare mercato libero

Il passaggio al mercato libero è conveniente per tanti motivi. Molti di essi li abbiamo riportati nel paragrafo precedente, ma ad essi bisogna aggiungere almeno altri 3 buoni motivi per passare al mercato libero dell'energia:

  1. Avere lo stesso fornitore sia per luce che per gas (con bolletta unica)
  2. Possibilità di servizi aggiuntivi (sconti famiglia e amici, promozioni e premi vari)
  3. Tariffe e Offerte bloccate per 12 o 24 mesi al prezzo più basso

Non dimenticare che il Servizio di Maggior Tutela blocca il prezzo dell'energia per 3 mesi, periodo in cui non è possibile effettuare alcun cambiamento o modifica all'offerta sottoscritta. L'Autorità stabilisce tale prezzo e lo fissa per il trimestre.

Come Cambiare Fornitore e Quali Sono i Dati Necessari?

Per cambiare fornitore dovrai chiamare il servizio clienti del gestore che scegli (ad esempio Enel, Eni, Edison, Sorgenia, Wekiwi, Illumia, Iren) o puoi chiamare lo 02 829 415 99 per avere in pochi minuti il quadro di tutte le principali offerte del momento sul mercato.

La tua Bolletta non Cambia! L'unico cambiamento grafico che vedrai in bolletta sarà quello del logo e nome del nuovo gestore a cui hai affidato le tue utenze.

I dati di cui avrai bisogno per effettuare il cambio di gestore sono i tuoi personali o di chi dovrà intestarsi l'utenza (nome, cognome, indirizzo fatturazione e indirizzo fornitura, codice fiscale, indirizzo email), quelli relativi all'utenza (codice POD per la luce e codice PDR per il gas che troverai su vecchie bollette). 

Successivamente e in base all'offerta sottoscritta, potrai indicare la modalità di pagamento desiderata. Quella che consigliamo è la domiciliazione bancaria (più conveniente ed economica del bollettino postale). In tal caso sarà necessario fornire anche un IBAN per gli addebiti.

Aggiornato il