Cosa Fare con La Matricola del Contatore Gas?

attivazione contatore

Ti va di risparmiare in bolletta gas?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

Il numero di matricola del contatore gas si trova stampato sia sul contatore elettronico che su quello meccanico ma anche sulla tua bolletta del gas. La matricola è importante per poter avviare alcune operazioni per il trasloco, ad esempio, e non deve essere confusa con il codice PDR che identifica, invece, l'utenza. In questa guida completa ti esporremo nel dettaglio tutto ciò che c'è da sapere sulla matricola del contatore del gas.


Nel video qui sotto, potrai scoprire in pochissimi minuti tutto quello che c'è da sapere sul numero di matricola del contatore gas. Per gli approfondimenti, invece, continua a leggere questo articolo.

 

Cos'è la Matricola del Contatore Gas?

matricola contatore gas

La matricola del contatore del gas è un numero composto da 8 cifre che viene assegnato da chi produce l'apparecchio. La ditta che fabbrica i contatori, sia luce che gas, assegna un numero ad ogni contatore già al momento della produzione. Quindi, il numero di matricola identifica i contatori e fa in modo che ognuno sia diverso dall'altro. 

Come si evince dalla foto qui di fianco, il numero di matricola del contatore gas è quello che appare poco sopra i numeri dei consumi, quelli cioè da fornire al tuo gestore per l'autolettura (ricorda che vanno comunicati solo i primi 5 in nero). 

Il numero di matricola, poi, non deve essere confuso con il codice PDR che serve invece a identificare la fornitura. Nei prossimi paragrafi approfondiremo anche questa differenza tra PDR e numero di matricola.

A Cosa Serve la Matricola del Contatore Gas

Conoscere il numero di matricola del proprio contatore del gas può risultare utile per tanti motivi. Prima di tutto, quando non hai a disposizione il codice PDR e hai bisogno di identificare la fornitura legata a quell'apparecchio, conoscere il numero di matricola serve ad aiutarti a rintracciare il contatore. Ci sono, poi, altri motivi che sono:

Ricorda che se non riesci in nessun modo a risalire alla matricola del contatore, perché cancellata, sbiadita o altro, dovrai metterti in contatto con il distributore locale (ad esempio Italgas) che è il proprietario di tutti gli apparecchi di zona. Per farlo ti consigliamo di inviare un fax al distributore di zona.

Dove Si Trova la Matricola del Contatore Gas?

La matricola del contatore del gas si trova direttamente sul contatore. Come anticipato nei paragrafi precedenti, e come puoi notare dalla foto in alto, la matricola si trova poco sopra i numeri che indicano i consumi (quelli neri e rossi). 

Il numero di matricola del contatore del gas ha una sigla iniziale N, Nr o No (numero), seguita dai due punti e dalle 8 cifre che compongono la matricola.

Alcuni contatori hanno una matricola di 9 cifre, quelli di nuova generazione, i contatori elettronici, hanno addirittura alcune lettere prima del numero di matricola.

Anche sulla bolletta del gas (Eni, Enel, Sorgenia, A2A, Iren, Hera, Acea e così via) potrai trovare il numero di matricola del contatore. In base al fornitore, verrà indicato sotto una dicitura differente. Quasi tutti, però, riportano nei "dati fornitura" tale numero.

Numero di Matricola Contatore Gas e Codice PDR: Differenze

All'inizio di questa guida, abbiamo accennato alle differenze tra numero di matricola e codice PDR. Abbiamo detto che il numero di matricola del contatore identifica l'apparecchio, mentre il codice PDR identifica la fornitura. Sono, perciò, due cose distinte e non interscambiabili (così come bisogna fare attenzione a non confondere il PDR e la matricola con i numeri relativi ai consumi).

Il codice PDR è il Punto di Riconsegna, che resta comunque legato per sempre a quel contatore, dal momento della prima attivazione di fornitura, ma con un utilità diversa. Il PDR è formato da numeri e lettere (14) ed è differente per ogni contatore del gas (per la luce abbiamo il codice POD).

Se devi riattivare un contatore avrai bisogno principalmente del codice PDR, ad esempio.

Cambio Casa: Cosa Fare Con il Vecchio Contatore Gas

Quando cambi casa non potrai portare con te il vecchio contatore del gas, ma dovrai installarne uno nuovo, se non presente nella nuova dimora, o riattivare quello già presente. Quando ti trasferisci, dovrai dimenticarti del tuo vecchio numero di matricola del contatore del gas, ma anche del codice PDR che, come detto, sarà legato solo a quel determinato contatore. 

Quindi, cambiando casa, dovrai per forza far riferimento a un nuovo PDR e a un nuovo numero di matricola. Se non riesci a trovare il numero di matricola dovrai capire chi è il distributore locale e chiamarlo per ottenerlo. Lo stesso per il PDR.

Infine, ricorda che quando cambi fornitore il numero di matricola non cambia anche se cambi più di una volta gestore.

Sostituzione Contatore Guasto Gas: Chi Chiamare e Come Fare?

Per richiedere la sostituzione del contatore del gas dovrai rivolgerti al distributore locale, proprietario del tuo contatore e di tutti quelli della tua zona. Solo in caso di guasto accertato, il distributore ti sostituirà il contatore attraverso un tecnico addetto al cambio. 

Non dimenticare che, in caso di guasto non accertato da parte del tecnico inviato per un sopralluogo dal distributore locale, dovrai farti carico tu delle spese legate alla venuta del tecnico.

Aggiornato il

Leggi le Ultime Guide al Confronto Offerte

Mercato Libero Confronto Prezzi

Mercato Libero Confronto Prezzi

Il confronto prezzi energia nel mercato libero è complicato. Enel Energia, Sorgenia, Eni, Edison: quale scegliere? Ecco i migliori fornitori energia a confronto.