Bolletta Eni Plenitude troppo alta? Scopri come evitarla

Servizio Gratutito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19
confronto tariffe

Qual è il gestore più conveniente?

02 8294 1599   Fatti Richiamare
Ti ricontattiamo noi. Servizio Gratuito!
confronto tariffe

Qual è il gestore più conveniente?

Ricontattami
bolletta plenitude cara

La tua bolletta Eni Plenitude è troppo alta? Scopri quali sono le cause dell'aumento di luce e gas e cosa puoi fare per risparmiare sulle utenze di casa.


Eni Plenitude è uno dei fornitori italiani più conosciuti, il suo cane a sei zampe è il simbolo della storica azienda fondata da Enrico Mattei negli anni '50, che continua ad operare in tutto il mondo nel settore degli idrocarburi e da circa un ventennio anche in quello delle energie rinnovabili. Se sei un cliente Eni e hai notato un aumento delle tue bollette luce e gas, ti spieghiamo quali possono essere i motivi e cosa puoi fare per evitarlo. 

Le cause dell’aumento delle bollette

Una bolletta è considerata troppo alta se il suo importo si discosta dalla media. Per capire se c'è qualcosa che non va quindi è importante tenere sotto controllo i propri consumi e confrontarli con quelli medi stagionali. I motivi che possono causare l'aumento delle bollette sono tanti, ma non tutti dipendono dalle abitudini del consumatore; ecco quali sono i motivi principali dell'aumento delle bollette:

  • innalzamento del prezzo delle materi prime: l'aumento record a cui abbiamo assistito nel primo trimestre 2022 è imputabile alla crescita senza precedenti che hanno subito le materie prime, in particolare il gas naturale. La crescita delle quotazioni delle materie prime ha portato ad un aumento del 55% per l'elettricità e del 41,8% per il gas (aumenti previsti solo per il mercato tutelato) scenari ancora peggiori si sarebbero presentati senza l'intervento delle misure di contenimento del governo.
  • conguagli: una bolletta particolarmente alta spesso è sinonimo di conguaglio; una fattura cioè che serve a riscuotere la differenza tra consumi stimati e consumi reali; evitarla è semplice, basta ricordarsi di inviare l'autolettura.  
  • malfunzionamenti dell'impianto: una perdita di gas, una dispersione elettrica sulla rete, un guasto al contatore, possono causare l'aumento dei consumi e quindi degli importi fatturati; se la manutenzione ordinaria dell'impianto luce e gas non basta, puoi chiamare un tecnico specializzato o richiedere la verifica del contatore.
  • casa inefficiente: impianti obsoleti e abitazioni a bassa efficienza comportano un maggior consumo di energia; per ridurre gli impatti di una vecchia casa si possono fare interventi strutturali (come quelli finanziati dal bonus 110%) o anche più semplici, quali la sostituzione della caldaia con un modello a condensazione e delle lampadine a incandescenza con luci a LED. 

Come risparmiare sulla bolletta?

Le soluzioni a questi aumenti nelle bollette di luce e gas sono alla portata di tutti, anche dei clienti di Eni Plenitude. Ecco alcune proposte per risparmiare sulla tua bolletta Eni: 

  1. Scegli l'offerta giusta: analizza i tuoi consumi e confronta le offerte, quindi seleziona quella più adatta alle tue abitudini; ricorda che scegliendo un'offerta a prezzo bloccato quando la luce costa poco puoi tutelarti da eventuali aumenti futuri del prezzo. Scopri quali sono le migliori offerte di Eni Plenitude per la casa.
  2. Invia l'autolettura: ricordati di controllare il contatore e inviare l'autolettura del contatore del gas e di quello elettrico per avere sempre i consumi fatturati allineati a quelli reali.
  3. Migliora l'efficienza degli impianti: se hai una vecchia caldaia valuta di sostituirla con un modello più efficiente a condensazione; questi modelli non solo sono obbligatori dal 2016, ma beneficiano anche della detrazione del 65%. Approfitta delle offerte Caldaia di Eni Gas e Luce

Confronta le Offerte Prima di cambiare gestore ti consigliamo di leggere le opinioni dei clienti e di confrontare le offerte
  Meglio Eni o Hera?
  Meglio Eni o A2A?
  Meglio Eni, Enel o Edison?

Come fare l’autolettura del contatore Eni Plenitude

Leggere il contatore è un'operazione molto semplice che non richiedere l'intervento di un tecnico, ma può essere effettuata direttamente da te. In questa guida ti spieghiamo come leggere il contatore Eni, sia che tu abbia un modello tradizionale che uno dei nuovi contatori elettronici. Segna le cifre prima della virgola e segui le istruzioni per l'invio che troverai alla voce "autolettura" nella tua bolletta Eni: qui puoi verificare i dati dell’ultima lettura su cui è calcolata la bolletta e tutte le informazioni relative alla finestra di autolettura e alle modalità di comunicazione. Ecco 3 modi per inviare l'autolettura ad Eni

Invio Autolettura Eni
Modalità Contatti Info
On line Area Clienti My Eni seleziona I miei consumi > Consumi e letture
Smartphone App per Android ed Apple accedi con le stesse credenziali di My Eni
Numero Verde 800.999.800 attivo 7 giorni su 7 dalle 06:00 alle 24:00

Contatti e reclami 

Se hai problemi con il tuo gestore e vuoi parlare con Eni Gas e Luce puoi recarti presso uno degli oltre 150 Punti Vendita Eni Plenitude dislocati su tutto il territorio italiano: cerca qui quello più vicino a te. Altrimenti contatta il Servizio Clienti utilizzando uno di questi canali :

  • Servizio Clienti Eni
  • Call Center Clienti Domestici: 800.900.700 (da telefono fisso) e 02.444.141 (da cellulare) attivi dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 20.:00
  • Call Center clienti Business: 800.900.400 (da telefono fisso) e 02.444.130 (da cellulare) attivi dal lunedì a venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00

Se non sei soddisfatto del Servizio di Assistenza Eni puoi inviare una lettera di Reclamo scaricando il modulo pdf dal sito, compilandolo e inviando il tutto a Eni S.P.A Corrispondenza Clienti – Casella Postale 71 - 20068 PESCHIERA BORROMEO (MI)

Modulo Reclamo Eni Scarica qui il Modulo Reclamo di Eni Plenitude.

Aggiornato il

Leggi le Ultime Guide sulla Gestione Utenze