Mercato Tutelato: quando Scade e Cosa Fare?

Ti ricontattiamo noi. Servizio Gratuito!
confronto tariffe

Qual è il gestore più conveniente?

Ricontattami
servizio maggior tutela

Dal 2007 il mercato dell'energia è scisso in due: da un lato c'è il mercato tutelato o servizio di maggior tutela e dall'altro il libero mercato. Questo perché ci troviamo in una fase di transizione e quando il processo di liberalizzazione sarà completo, il mercato tutelato scomparirà.


Cos'è e in cosa consiste il mercato di maggior tutela la cui data di scadenza, stando agli ultimi aggiornamenti, è fissata a gennaio 2023. E domanda ancora più importante: cosa accadrà a quei clienti che entro tale data non avranno effettuato il passaggio al mercato libero?

Servizio di Maggior Tutela: cos'è?

Il servizio di maggior tutela è quel mercato in cui i consumatori sono tutelati dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti (ARERA) nelle condizioni economiche e contrattuali che riguardano l'accesso all'energia. In parole povere, in questo mercato i prezzi non si decidono in base alla libera concorrenza, ma è l'Autorità a stabilirlo a prescindere dal fornitore di maggior tutela. Tale prezzo varia ogni 3 mesi in base all'oscillazione del valore delle materie prime sul mercato all'ingrosso.

Il mercato tutelato è rivolto alle utenze domestiche, alle imprese o ai servizi di pubblica illuminazione. Le imprese, però, possono scegliere il servizio di maggior tutela soltanto se:

  • sono connesse in bassa tensione;
  • hanno meno di 50 dipendenti;
  • hanno un fatturato annuo uguale o inferiore ai 10 milioni di euro.

Allo stesso modo, possono aderire al mercato tutelato per il gas, i clienti residenziali e i condomini con uso domestico che abbiano consumi uguali o inferiori ai 200.000 Smc/annui.

Il processo di liberalizzazione del mercato dell'energia vedrà la fine del mercato tutelato. Al momento, ci troviamo in una fase transitoria, in cui sussistono sia il mercato libero, in cui i fornitori decidono il prezzo in base alla libera concorrenza, sia quello di maggior tutela. Sono in tanti gli utenti che hanno già deciso di sottoscrivere un'offerta del libero mercato, ma restano comunque in molti i clienti del servizio di maggior tutela, che stando agli ultimi aggiornamenti finirà entro gennaio 2023.

Fonte Dati: Relazione Annuale ARERA 2020

Servizio di Maggio Tutela EnelIl Servizio Elettrico Nazionale è uno dei fornitori del servizio di maggior tutela con più clienti. Attenzione quindi a non confonderlo con Enel Energia, sebbene facciano parte entrambi del Gruppo Enel, operano in due mercati distinti: il primo in maggior tutela, il secondo nel mercato libero. Quale conviene tra i due?

Mercato tutelato: le Tariffe del Trimestre in corso

Abbiamo capito le caratteristiche principali del servizio di maggior tutela. Quindi, come detto, le tariffe di questa tipologia di mercato sono stabilite da ARERA, ossia l'Autorità che si occupa di regolamentare il mercato dell'energia elettrica e del gas in Italia. Ecco allora una tabella che illustra le tariffe che attualmente pagano i clienti in maggior tutela.

Qui puoi leggere le tariffe ARERA (bioraria, monoraria e gas)
Fascia Oraria Tariffe
Tariffa Luce Monoraria F0 0,192 €/kWh
Tariffa Luce Bioraria F1 e F23 0,206 €/kWh; 0,185 €/kWh
Tariffa Gas 53 €cent/Smc

quarto trimestre 2021 (ottobre-dicembre)

Le tariffe ARERA si aggiornano ogni 3 mesi secondo le variazioni del prezzo sul mercato all'ingrosso (I trimestre gennaio-marzo, II trimestre aprile-giugno, III trimestre luglio-settembre, IV trimestre ottobre-dicembre). Nel mercato libero, invece, le tariffe possono essere bloccate 1 o 2 anni in base all'offerta scelta.

Fine mercato tutelato: qual è la data di scadenza?

Più volte avrai sentito parlare della fine del mercato tutelato: la data è stata rinviata più volte da agosto 2018 a luglio 2019 e poi ancora 2020 e 2021 per poi giungere ad un nuovo rinvio a gennaio 2023.

Tale data riguarderà solo i clienti domestici e le microimprese. Per le piccole e medie imprese, infatti, il mercato di maggior tutela si è già concluso a gennaio 2021. Ma perché il servizio di maggior tutela è destinato ad estinguersi?

Tutto è iniziato con il Dl. n. 79 del 16 marzo 1999, meglio noto come decreto Bersani, che ha avviato la liberalizzazione del mercato. Tale decreto è nato per seguire le indicazioni della direttiva comunitaria del 1996. Questa, infatti, stabiliva la creazione del mercato unico dell'energia in Europa, nonché la liberalizzazione delle attività di produzione, import, export, acquisto e vendita di energia elettrica.

Servizio di maggior tutela differenze con Mercato Libero

Ormai sono sempre più coloro che hanno aderito al mercato libero e, con la fine del servizio di maggior tutela, sarà obbligatorio per tutti. Al momento, però, è ancora possibile essere clienti del mercato tutelato. Se ti stai chiedendo quali siano le differenze tra i due e quale conviene, te lo spieghiamo qui.

Passiamo ora alla domanda più diffusa: cosa fare se sei cliente tutelato? Il consiglio è quello di giocare d'anticipo e passare al mercato libero prima della fatidica data di scadenza del mercato tutelato. Come? Confrontando i prezzi del libero mercato e scegliendo la più adatta alle tue esigenze.

Il passaggio al mercato libero è più semplice di quanto credi perché non necessità interventi tecnici: è soltanto il contratto, la tariffa e il fornitore a cambiare. Si tratta in effetti di un semplice cambio fornitore e non devi far altro che stipulare un nuovo contratto di fornitura per il quale occorrono pochi minuti e non è necessario avvisare il vecchio fornitore perché sarà il nuovo a farlo.

Affidati ad un esperto della comparazione! Contattaci allo 02 829 415 99 02 829 415 99 per parlare con un nostro operatore, pronto a fornirti tutte le risposte che cerchi sul passaggio al mercato libero Servizio Gratuito!! Chi ha già scelto il nostro servizio è al 99% soddisfatto: leggi tu stesso le opinioni dei nostri clienti.

Fine mercato tutelato: cosa succederà a gennaio 2023?

Alla data stabilita di gennaio 2023, quindi, il servizio di maggior tutela cesserà di esistere. Cosa accadrà a chi per quella data non avrà in autonomia provveduto al cambio fornitore e al passaggio al mercato libero? Ciò che sappiamo, almeno ad oggi, è che è prevista l'assegnazione per 6 mesi a un fornitore provvisorio scelto da ARERA con un'offerta PLACET (Prezzo Libero a Condizioni Equiparate di Tutela), che prevede un prezzo della materia energia così composto:

  • prezzo variabile per l'approvvigionamento, basato sul PUN;
  • oneri minimi definiti dall'Autorità prima delle gare;
  • prezzo unico a livello nazionale, definito in base ai prezzi di aggiudicazione emersi dalla gara.
Aggiornato il

Leggi le Ultime Guide sulla Gestione Utenze