Come ottenere il bonus Enel in bolletta?

Mercato Libero Energia Confronto Prezzi

Qual è il gestore più conveniente? 

Confronto offerte personalizzato in 5 minuti. Contatta il tuo consulente attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 18. Servizio Gratuito!

bonus sociale enel energia

Prima di iniziare è bene fare una precisazione importante: il bonus energia per luce e gas può essere richiesto a prescindere dal fornitore con cui sono attive le utenze. Quindi parlare di bonus Enel o bonus sociale Enel non è corretto perché il bonus in questione può essere richiesto al proprio comune di residenza qualsiasi fornitore tu abbia.


Per ottenere tale bonus, dovrai soddisfare determinati requisiti. Vediamo insieme quali sono e come inviare la richiesta per ottenere il bonus sociale e in cosa consiste.

Bonus sociale: Enel e non solo

Come abbiamo già precisato, quindi, il bonus Enel non è un bonus ottenibile soltanto con Enel Energia, bensì con qualsiasi fornitore. Per la precisione, è il bonus sociale introdotto dal Governo per aiutare le famiglie in difficoltà economiche a sostenere le spese relative alle utenze di luce, gas e acqua. In particolare, in base alle ultime normative, possono usufruire di tale bonus, i nuclei familiari:

  • con ISEE non superiore a 8.265 euro;
  • con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • titolari di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Il bonus Enel vale un solo anno, quindi ogni anno deve essere riassegnato.

Come funziona l'addebito del Canone Rai in bolletta? Se vuoi avere informazioni riguardanti l'addebito del canone Rai in bolletta, visita l'apposita sezione del nostro sito e te lo spieghiamo noi.

Bonus Enel 2021: le novità

Fino all'anno scorso, la domanda per usufruire del bonus sociale andava presentata dall'interessato direttamente al proprio comune di residenza. Era così, ad esempio, per il bonus Enel 2018, 2019 ed è stato così fino al Bonus Enel 2020. Dal 1 gennaio 2021, invece, il bonus sociale, Enel o di qualsiasi altro fornitore, viene riconosciuto in automatico a nuclei familiari che ne hanno diritto, senza presentare domanda.

Questa modifica è stata stabilita dal decreto legge del 26 ottobre 2019 n. 124, convertito con modificazioni dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157. L'importante è che uno dei componenti del nucleo familiare al quale spetta il bonus sia intestatario di un contratto attivo di fornitura di luce, gas o acqua per uso domestico oppure di una tariffa condominiale acqua e/o gas attiva.

Bonus Enel: come riceverlo?

Abbiamo visto, quindi, come da quest'anno siano cambiate le modalità di ricezione del bonus Enel. Non devi più fare domanda, ma ti viene riconosciuto automaticamente se rispetti i requisiti. Quindi, se ti trovi in una delle condizioni previste per ricevere il bonus sociale, ecco come lo riceverai:

  1. dovrai presentare, ogni anno, la Dichiarazione Sostitutiva Unica per ottenere l'ISEE utile a richiedere tutte le prestazioni agevolate;
  2. se il tuo nucleo familiare rientra in una delle condizioni per usufruire del bonus, sarà stesso l'INPS a inviare i dati al Sistema Informativo Integrato;
  3. il SII incrocerà i tuoi dati con quelli delle forniture di luce, gas e acqua e sarà erogato il bonus.

Attenzione! Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus sociale per tipologia (acqua, luce o gas). Non è possibile, quindi, richiedere due o più bonus all'interno di uno stesso nucleo familiare.

Bonus sociale: luce, gas e acqua

Il bonus sociale, quindi, può riguardare tutte le forniture, sia luce, sia gas, sia acqua. I requisiti per accedervi sono gli stessi, ma cerchiamo di capire in cosa consiste ognuna delle tre tipologie di bonus.

  1. Il bonus idrico prevede lo sconto su un quantitativo minimo di acqua, circa 50 litri a persona e varia di regione in regione.
  2. Il bonus gas prevede lo sconto di circa il 15% sulla spesa media annua presunta di gas. Varia in base alla tipologia di utilizzo, al numero di persone, alla zona di residenza.
  3. Il bonus luce è deciso di anno in anno dall'Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA).

Come leggere la bolletta della luce? Hai bisogno di una mano per leggere la bolletta della luce? Visita il nostro sito e ti spieghiamo come fare.

Bonus Enel per disagio fisico: tutte le informazioni

Esiste poi, presso tutti i fornitori, tra cui anche Enel, il bonus per disagio fisico. Si tratta di un'agevolazione prevista per i soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e necessitano di apparecchiature elettromedicali per sopravvivere. Per questa tipologia di bonus, a differenza degli altri, non è cambiata la modalità di richiesta, quindi devi presentare la domanda al tuo comune di residenza o a un CAF. Ecco i documenti che devi avere per poter presentare la domanda.

  • Documento d'identità e codice fiscale del richiedente e del malato.
  • Certificato dell'ASL che attesti la grave condizione di salute, la necessità di utilizzare le apparecchiature elettromedicali per la sopravvivenza, il tipo di apparecchiatura utilizzata, l'indirizzo presso il quale è installata e le ore di utilizzo giornaliere.
  • Modulo di richiesta del bonus (Modulo B).
  • Dati della fornitura: codice POD, potenza impegnata, potenza disponibile.
  • Modulo di delega, in caso la domanda sia presentata da un'altra persona (Allegato D).

Enel Energia: come contattare? Se vuoi metterti in contatto con Enel Energia, visita la sezione del nostro sito dedicata a questo fornitore e ti aiutiamo noi.

Aggiornato il

Leggi le Ultime Guide sulla Gestione Utenze