Bonus Gas: a chi spetta e come ottenerlo?

voltura subentro

Sto traslocando: come attivo i contatori a mio nome?

Voltura, allaccio, attivazione: ti diamo una mano! (lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

attivazione contatore

Sto traslocando: come attivo i contatori a mio nome?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

bonus gas

Hai difficoltà a pagare la bolletta del gas? Esiste un'agevolazione destinata a famiglie sotto una certa soglia di reddito o numerose. Scopri a chi spetta il bonus gas e come richiederlo. 


Il Bonus Gas rientra nelle misure di compensazione denominate "Bonus Sociale" introdotte dal Governo per la prima volta con il Bonus Elettrico (DM 28/12/2007), allo scopo di garantire un risparmio sulla spesa annua per l'energia elettrica a due tipologie di famiglie: quelle in condizione di disagio economico e quelle in cui risiedano soggetti in gravi condizioni di salute che necessitano di "macchine salvavita" (apparecchiature domestiche elettromedicali indispensabili). 

Bonus Gas: che cos'è chi ne ha diritto?

bonus gas a chi spetta
Bonus Gas Sgate

Il Bonus Gas è stato reso operativo dalla delibera ARG/gas 88-09 di ARERA per sostenere le famiglie in condizioni di disagio economico e numerose. Si tratta di una riduzione sulle bollette del gas e vale solo per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), per i consumi nell’abitazione di residenza. Il Bonus Gas può essere richiesto da tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura di gas naturale (individuale o condominiale) che soddisfino questi requisiti

  1. appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro
  2. appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro
  3. appartenere ad un nucleo famigliare titolare del Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza
  4. essere dotati di un misuratore gas di classe non superiore a G6 (la classe del misuratore è collegata alla quantità di gas che può essere trasportata in un punto di fornitura e distingue le utenza domestiche da quelle di tipo industriale o commerciale. Questo parametro viene verificato dal distributore)

I nuclei famigliari che possiedano i requisiti 1 o 2 possono accedere, oltre che al Bonus Gas, anche agli alti Bonus Sociali (Bonus Elettrico e Bonus Idrico); mentre i titolari di Reddito di cittadinanza (requisito 3) possono accedere ai Bonus Sociali anche quando la soglia ISEE supera gli 8.265 euro. 

Come richiederlo?

Il Bonus Gas può essere richiesto presso il proprio Comune di residenza o presso altri enti designati dal Comune stesso (ad esempio i CAF, Centri di Assistenza Fiscale), presentando i seguenti documenti

  • Documento di identità o delega su apposito Modulo (Allegato D) se la domanda viene presentata da un delegato
  • Modulo A compilato per Nuova Domanda o Rinnovo
  • Attestazione ISEE in corso di validità
  • allegato CF con i componenti del nucleo ISEE

Per i nuclei famigliari che rispondono ai requisiti 3 o 4 sono richiesti inoltre i seguenti documenti: 

  • Famiglie Numerose: allegato FN per il riconoscimento di famiglia numerosa, se l'ISEE è superiore a 8.265 euro (ma entro i 20.000)
  • Titolari di reddito o pensione di cittadinanza: numero di protocollo assegnato al reddito/Pensione di cittadinanza o attestazione utile a documentare la titolarità del richiedente.

Codice PDRPer compilare il Modulo A è necessario avere a disposizione alcune informazioni riguardanti la tua fornitura, tra cui il Codice PDR: Punto Di Riconsegna. È un codice di 14 cifre che identifica il punto fisico in cui il gas naturale viene consegnato, dove si trova il tuo contatore; è univoco e non cambia anche se cambi fornitore. Scopri dove trovarlo in questo articolo.

A quanto ammonta e come si riceve?

L'importo del Bonus Gas varia di anno in anno e viene determinato dall'Autorità per l'energia. Consente un risparmio di circa il 15% sulla spesa media annua presunta di gas naturale, al netto delle imposta e si differenzia in base a: 

  • tipologia di utilizzo del gas: solo cottura cibi e acqua calda; solo riscaldamento; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento insieme
  • numero di persone residenti nella stessa abitazione
  • zona climatica di residenza: A/B, C, D, E, F

Conoscendo questi dati ed il Comune di Residenza, è possibile calcolare l'importo del Bonus Gas sul sito di ARERA a questo link. Inoltre è possibile scaricare lo storico degli importi dal 2009 al 2020 cliccando qui.

Il Bonus Gas è annuale e viene riconosciuto direttamente in bolletta, sotto forma di sconto e suddiviso nelle 12 mensilità per i clienti diretti (intestatari di una fornitura gas). Per i clienti indiretti (le persone fisiche che utilizzano un impianto condominiale centralizzato) il Bonus viene erogato sotto forma di bonifico domiciliato in un'unica soluzione. 

Aggiornato il