FUI, ovvero Fornitura di Ultima Istanza: tutto quello che devi sapere

fornitura ultima istanza

Hai ricevuto una lettera di comunicazione FIU e non sai di cosa si tratta? FUI è il servizio di Fornitura di Ultima Istanza: cos'è, quanto costa, quando viene attivata? Tutto quello che devi sapere sulla FUI spiegato in una semplice guida.


Cos'è la Fornitura di Ultima Istanza e quando si attiva?

Il servizio di Fornitura di Ultima Istanza (FUI) riguarda i clienti connessi alla rete di distribuzione del gas, che si trovino anche temporaneamente sprovvisti di un fornitore di gas metano, per cause indipendenti dalla loro volontà. Il servizio nasce proprio per garantire la continuità di vendita del gas naturale e non lasciare sprovviste le famiglie di riscaldamento e acqua calda sanitaria. Ecco le condizioni in cui viene attivato il servizio di FUI: 

  • il servizio di fornitura gas viene a mancare per motivi che non riguardano la condotta del cliente; ad esempio per fallimento della società di vendita.
  • il cliente è un soggetto non disalimentabile, anche in caso di morosità; ad esempio un ente pubblico o privato che svolge attività di pubblica utilità quali ospedali, case di cura, carceri, scuole etc.
  • il cliente è un soggetto disalimentabile di "piccola taglia"; ad esempio i clienti domestici e ingenerale tutti quelli con consumi fino a 200.000 smc all'anno.
  • il cliente è un soggetto disalimentabile non domestico ma con consumi fino a 500.000 smc all'anno e senza morosità.

Similmente alla Fornitura di Ultima Istanza (FUI), la fornitura di default (FDD) è un servizio che si attiva automaticamente per una durata massima di 6 mesi a clienti morosi cui non è possibile sospendere la fornitura oppure a quelli che per dimensioni non possono beneficiare del servizio FUI (condomini con consumi superiori ai 200.000 smc/anno o clienti domestici con consumi superiori ai 500.000 smc/anno).

Cosa succede se dimentico di pagare la bolletta del gas? Non hai attivato la domiciliazione bancaria e ti sei dimenticato di pagare la bolletta? Scopri cosa rischi quando la bolletta è scaduta e come fare per non finire nella lista nera dei cattivi pagatori. 

Chi gestisce il Servizio FUI?

In caso venga a mancare il fornitore di gas naturale, per garantire continuità di somministrazione dell'energia al cliente finale, il distributore attiva automaticamente il servizio FUI facendo subentrare un'altra società di vendita gas. I fornitori FUI vengono scelti tramite procedura pubblica da AU (acquirente Unico S.p.A.) e variano ad ogni anno termico. Le società di vendita che erogano il servizio FUI per gli anni termici 2021-2013 (corrispondenti al periodo che va dal 1° ottobre 2021 al 30 settembre 2023), la cui graduatoria è consultabile sul sito aquirenteunico.it, sono Hera Comm s.r.l. e Enel Energia S.p.A. Il nuovo venditore è tenuto, entro 15 giorni dal subentro nella fornitura, a darne comunicazione al cliente; per questo se ti viene attivato un servizio FUI riceverai una lettera che ti informa dell'attivazione del servizio, che per sua natura non comporta la sottoscrizione di un contratto. 

Attenzione Il servizio FUI è temporaneo e le condizioni economiche variano dopo i primi 6 mesi; non sei obbligato a rimanere cliente del servizio FUI per tutto il periodo, ma puoi liberamente decidere di cambiare fornitore in qualsiasi momento oppure procedere alla chiusura del punto contatore. 

Quali sono i costi?

Il servizio viene gestito con le modalità di somministrazione definite dall'Autorità per l'Energia (ARERA) con la delibera n. 290/2021/R/gas: per gli anni termici 2021-2023 le condizioni economiche sono le seguenti: 

  1. primi 6 mesi: condizioni economiche previste da ARERA per i clienti aventi diritto al servizio di tutela
  2. mesi successivi: le condizioni economiche previste per il servizio di tutela, aumentate del valore del parametro β, come offerto dai fornitori in sede di gara pubblica. 

Il paramento β varia in base alle aree geografiche di prelievo e al fornitore; è espresso in €/smc e negli anni termici 2021-2023 va da un minimo di 9,90€ (Enel Energia su Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia), fino ad un massimo di 23,90€ (Enel Energia in Campania). Le società che si aggiudicano il servizio FUI sono anche tenute a comunicare un quantitativo massimo di gas naturale che possono erogare per la durata del servizio alle condizioni economiche espresse.

Documenti UtiliLa Delibera n. 290/2021/R/gas che definisce le modalità di erogazione del Servizio FUI è consultabile sul sito di ARERA, mentre gli esiti della gara pubblica per l'assegnazione del servizio negli anni termici 2021-2023 sono consultabili sul sito di Acquirente Unico:
  Delibera n. 290/2021/R/gas
  Graduatoria FUI gas anni 2021-2023

Aggiornato il

Leggi le Ultime Guide sulla Gestione Utenze