Lista Nera Clienti Luce e Gas Morosi: esiste davvero?

voltura subentro

Sto traslocando: come attivo i contatori a mio nome?

Voltura, allaccio, attivazione: ti diamo una mano! (lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

attivazione contatore

Sto traslocando: come attivo i contatori a mio nome?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

inquilino moroso

Esiste un registro dei clienti morosi di luce e gas? Cosa rischia chi non paga la bolletta? Scopriamo se esiste una lista nera dei cattivi pagatori anche per gli inquilini morosi nei confronti dei fornitori di energia e come evitare di finirci.


Nel settore della telefonia esiste SIMoITEL (Sistema informativo sulle morosità intenzionali nel settore della telefonia), la banca dati condivisa tra gli operatori telefonici in cui vengono inseriti i clienti morosi; anche gli istituti di credito ragionano in questo modo ed utilizzano una banca dati simile, denominata SIC (Sistemi di Informazioni Creditizie), gestita da CRIF (Centrale Rischi Finanziari S.p.A.) per condividere informazioni sui finanziamenti richiesti e ottenuti da consumatori e imprese. Questo database non è una lista nera, bensì un elenco di informazioni che funge da "referenza" consultabile dalle banche per chi richiede prestiti o finanziamenti. 

Cos’è la lista nera dei clienti morosi?

bolletta non pagata
Cosa succede se sei nella lista?

Il cliente moroso è colui che non paga; in caso di fornitura luce e gas la morosità si verifica quando la bolletta non viene pagata entro la data utile. Il dato della morosità in Italia è preoccupante; nel 2015 il 2,13% dei clienti con un contratto attivo nel mercato tutelato risultava moroso per un totale di 370 milioni di euro per l'energia elettrica e 330 milioni di euro per il gas naturale.

La lista nera dei clienti morosi è un elenco dei cattivi pagatori che serve ai fornitori per tutelarsi ed evitare il rischio di attivare una fornitura e non ricevere i dovuti pagamenti. Nella telefonia esiste un elenco ufficiale dal 2015, mentre per le utenze di fornitura luce e gas l'istituzione di un registro dei clienti morosi è solo una proposta. Il ddl Concorrenza, approvato il 2 agosto 2017, pone attenzione alle "Misure di contrasto alla morosità", che l'Autorità potrà mettere in atto per arginare il fenomeno sempre più diffuso della morosità. L'istituzione di un registro dei clienti morosi potrebbe essere una misura utile, così come vietare il cambio di fornitore per i clienti insolventi. 

Quali misure ha proposto ARERA?Per recuperare gli oneri di sistema delle bollette non pagate, ARERA ha proposto la cosiddetta socializzazione in bolletta che ha creato non poche polemiche e ricorsi da parte delle associazioni dei consumatori. Scopri di cosa si tratta

Cosa succede se non pago la bolletta?

Generalmente il fornitore lascia un margine di qualche giorno al cliente per saldare il dovuto e se ciò non avviene invia un sollecito di pagamento; se anche questo viene ignorato il fornitore invia una raccomandata nella quale comunica un termine ultimo, che deve essere superiore a 20 giorni dalla data di emissione della raccomandata e di 15 dalla data di invio. Se il cliente non paga nemmeno in questo caso, una volta superato il termine ultimo indicato nella raccomandata, il fornitore avvia la richiesta di sospensione. Se il contatore lo consente, prima di staccare la luce il fornitore riduce la potenza disponibile al 15% per garantire un uso minimo e dopo 15 giorni (se ancora il cliente non ha saldato la fattura) procede al distacco della luce. 

Cosa fare se mi hanno staccato la luce?Se ti hanno staccato la luce perché non hai pagato la bolletta, devi prima di tutto saldare la somma dovuta al fornitore e comunicare immediatamente l'avvenuto pagamento con le modalità indicate nella raccomandata che hai ricevuto. La fornitura a questo punto deve essere ripristinata entro un massimo di 2 giorni. Se hai pagato la bolletta ma non ti è stata riattivata la luce o se il precedente inquilino era moroso leggi questo articolo.

Per quanto tempo si resta nella lista nera?

Premesso che un registro ufficiale dei clienti morosi nel settore luce e gas al momento non esiste, possiamo riferirci alle tempistiche del CRIF, le cui banche dati sono consultabili non solo dagli istituti di credito ma anche da altri enti. I cattivi pagatori vengono segnalati per un periodo che varia a seconda della gravità del ritardo

  • 12 mesi per mancato pagamento di 1 o 2 rate
  • 24 mesi per mancato pagamento di 3 o più rate

Purtroppo non è possibile cancellarsi dalla lista nera, il modo migliore per evitare di finire in questo elenco cattivi pagatori è quindi non dimenticare mai di pagare la bolletta. Per farlo ti consigliamo di attivare la domiciliazione bancaria, così da non doverti ricordare scadenze o bollettini postali. Ricorda che in caso di importo inaspettatamente alto (ad esempio per un conguaglio) puoi chiedere la rateizzazione e se vivi in una delle zone colpite dal sisma hai diritto ad alcune agevolazioni o alla sospensione del pagamento. 

Puoi Cambiare Fornitore se sei un Cliente Moroso?

Molti utenti pensano che cambiando fornitore e passando ad un nuovo gestore non siano più obbligati a saldare il debito. Ma così non è! Esiste infatti il cosiddetto corrispettivo Cmor per permettere al vecchio fornitore di recuperare il debito. Questo corrispettivo viene inserito in bolletta da parte del nuovo fornitore e la somma è destinata al vecchio fornitore. Questo provvedimento ostacola e punisce la scorrettezza commessa da quei clienti che pensano di poter farla franca passando ad un nuovo gestore.
Attenzione! Nel caso un nuovo inquilino non dovrà farsi carico delle morosità del precedente intestatario del contratto. Potrà infatti segnalare al fornitore di non avere alcuna relazione con il vecchio inquilino, il contatore verrà liberato con cessazione amministrativa e potrà attivarlo con il fornitore che preferisce

Aggiornato il