Consigli per risparmiare sulla bolletta luce a Marzo 2024

Creato il
minuti di lettura
risparmio energetico in bolletta a marzo 2024

Risparmiare sulla bolletta luce può essere un obiettivo raggiungibile attraverso l'adozione di pratiche intelligenti. Noi di Bolletta-Energia.it ti forniamo alcuni consigli per ottimizzare il consumo energetico durante il mese di Marzo, approfittando delle giornate più luminose per ridurre gli sprechi di energia.

Scopri i nostri consigli per risparmiare in bolletta luce d'estate!

Come risparmiare sulla bolletta luce a Marzo 2024

Con l'arrivo della primavera e l'aumento delle ore luminose, Marzo è il mese ideale per ridurre i consumi energetici e risparmiare sulla bolletta della luce. Ecco alcuni consigli pratici per massimizzare il risparmio e ridurre gli sprechi energetici a partire da questo mese.

Massimizzare l'utilizzo della luce naturale

A Marzo, le giornate si allungano e la luce naturale si trasforma in una risorsa preziosa in grado di ridurre la dipendenza dalle luci artificiali durante il giorno. L'illuminazione naturale permette di risparmiare energia, spostando in avanti il momento dell'accensione delle luci artificiali.

Perseguendo questo intento, è consigliabile posizionare le aree di lavoro e di svago vicino alle fonti di luce naturale, mantenere le finestre pulite per massimizzare l'ingresso della luce e aprire tende o persiane per far illuminare le stanze, riducendo così l'uso delle lampade e dei lampadari.

Iscriviti al nostro canale Telegram e scopri le strategie per risparmiare, le migliori offerte luce del momento e tutte le curiosità e le novità del settore!
Iscriviti al canale

Ridurre lo standby degli elettrodomestici

Molti elettrodomestici consumano energia anche quando non vengono utilizzati da nessuno, cioè quando vengono lasciati in modalità standby. Addirittura, possono rappresentare fino al 10% del consumo energetico totale di una casa.

Per eliminare questa perdita di energia, bisogna ricordarsi di spegnere completamente i dispositivi quando non servono e scollegare i caricatori quando non sono in uso oppure utilizzare prese (le cosiddette "ciabatte") con interruttori per spegnere facilmente più dispositivi contemporaneamente.

Utilizzare gli elettrodomestici in modo ottimale

Con il clima che diventa più mite, è possibile modificare le abitudini e addirittura abbandonare alcuni elettrodomestici che consumano molta energia. Ad esempio, durante il giorno, si può evitare l'asciugatrice e stendere i panni all'aperto. L'aria e il sole di Marzo asciugheranno i tessuti in modo naturale, riducendo il consumo energetico.

Il risparmio di energia elettrica passa anche dalla pianificazione dell'utilizzo di alcuni elettrodomestici, come per esempio la lavastoviglie o la lavatrice. In questo senso è necessario sfruttare al massimo la capacità degli elettrodomestici, riducendo il numero complessivo di cicli di utilizzo. Inoltre si dovrebbe strizzare l'occhio ai programmi di risparmio “Eco”.

Attenzione a ottimizzare tutti gli elettrodomestici

Non solo lavastoviglie e lavatrice. È necessario ottimizzare anche l'uso di altri elettrodomestici, per esempio cuocendo con modalità ventilata nel forno elettrico, regolando attentamente la potenza del microonde, usando i timer per definire i tempi di cottura e impostando il frigorifero alla temperatura giusta.

Sfruttare le fasce orarie convenienti

Alcuni fornitori offrono tariffe che variano in base all'orario di consumo, permettendo di organizzare l'utilizzo degli elettrodomestici durante le fasce orarie in cui il costo kWh è più basso, come le ore serali o notturne.

Le tariffe biorarie o triorarie possono essere particolarmente vantaggiose quando si ha la flessibilità di programmare le attività domestiche durante le ore a tariffa ridotta.

Le fasce orarie di consumo di un'offerta luce multioraria sono organizzate in tre categorie distinte:

  • Fascia F1, conosciuta come la "fascia di punta", comprende le ore tra le 08:00 e le 19:00, quando l'attività è più intensa;
  • Fascia F2, che si estende dalla mattina alla sera, coprendo il periodo tra le 07:00 e le 08:00 e successivamente dalle 19:00 alle 23:00 dal lunedì al venerdì e dalle 7:00 alle 23:00 il sabato;
  • Fascia F3, cioè l'intervallo notturno e festivo, che va dalle 23:00 alle 07:00 del mattino, caratterizzato da una ridotta attività elettrica e di movimento.

Investire in sistemi a risparmio energetico

Nell'ottica del risparmio energetico, si potrebbe considerare l'installazione di dispositivi e sistemi a risparmio energetico, come termostati programmabili, elettrodomestici efficienti dal punto di vista energetico e lampadine a LED ad alta efficienza energetica.

È possibile installare sensori di movimento o timer per automatizzare l'accensione e la disattivazione delle luci, garantendo che siano accese solo quando necessario.

Anche realizzare una valutazione energetica della casa per identificare eventuali punti di dispersione e apportare miglioramenti, come l'isolamento delle pareti e l'installazione di finestre a doppio vetro, può aiutare a ridurre le perdite di calore durante l'inverno e del fresco in estate e quindi a risparmiare energia.

Inoltre gli investimenti in tecnologie sostenibili, come i pannelli solari o la pompa di calore, possono ridurre i costi energetici a lungo termine e allo stesso tempo aumentare il valore della casa e ridurre l'impatto ambientale.

L'importanza di scegliere un'offerta luce adeguata

La scelta dell'offerta luce ricopre un ruolo essenziale nella strategia di risparmio in bolletta e per questo deve essere effettuata con consapevolezza e criterio.

L'individuazione dell'offerta deve essere effettuata a seguito di una valutazione attenta delle proposte disponibili sul mercato, comprese le condizioni contrattuali.

Il primo passo per risparmiare è selezionare un'offerta luce che corrisponda alle esigenze e alle abitudini di consumo personali. Per esempio, avrebbe poco senso optare per una tariffa monoraria quando si sta tutto il giorno fuori casa o i consumi si concentrano in tarda serata o durante il fine settimana; sarebbe più conveniente la tariffa multioraria.

Oltre alle fasce orarie di consumo, occorre considerare vari fattori come il tipo di tariffa (bloccata o variabile), la provenienza dell'energia (rinnovabile o tradizionale) e i servizi aggiuntivi offerti dal fornitore.

Cercare l'offerta con il prezzo più basso è sicuramente importante, ma non è tutto perché è sempre meglio valutare l'affidabilità del fornitore, la qualità del servizio e i servizi aggiuntivi. Di seguito, segnaliamo le migliori offerte luce di marzo 2024:

💡Le migliori offerte di energia più convenienti del 15 luglio 2024

Fissa 12M
5 / 5  (8 voti)
Scade il 24/07/2024
46,3
€/mese 
5 / 5  (8 voti)

Offerta: FISSA 12M

Scade il 24/07/2024
Special 36 Luce
4,6 / 5  (79 voti)
Scade il 15/07/2024
47,5
€/mese 
4,6 / 5  (79 voti)
Sconto 36€ in bolletta.

Offerta: SPECIAL 36 LUCE

Sconto 36€ in bolletta.
Scade il 15/07/2024
Next Energy Smart Luce
4,5 / 5  (118 voti)
Scade il 18/07/2024
53,5
€/mese 
4,5 / 5  (118 voti)
60€ di sconto se aggiungi anche la fibra o gas.

Offerta: NEXT ENERGY SMART LUCE

60€ di sconto se aggiungi anche la fibra o gas.
Scade il 18/07/2024

La bolletta mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh e include eventuali sconti previsti dall'offerta, imposte e IVA; per le tariffe indicizzate è usata una stima del prezzo PUN (luce) del prossimo anno pubblicato dall'Autorità.

Scopri come risparmiare anche in bolletta gas per questa primavera!

Notizie