Enel Tango: la proposta di Enel contro la dipendenza energetica estera

Contatta il tuo consulente Selectra - Partner di Enel Energia
enel luce e gas e servizi

Info offerte e attivazioni Enel Energia

06 948 066 63 06 948 066 63
Info e attivazioni Enel Energia - Scopri la migliore 🏆 offerta Enel
enel luce gas e servizi

Servizio gratuito

Prendi appuntamento
Enel Tango: la nuova proposta del Gruppo Enel per il fotovoltaico in Italia.
Enel Tango: la nuova proposta del Gruppo Enel per il fotovoltaico in Italia.

Nella lotta contro la dipendenza energetica in Italia, l'1 aprile 2022 Enel ha presentato un nuovo progetto alla Commissione Europea, pensato e approvato per creare entro luglio 2024 la più grande fabbrica di pannelli solari in Europa a Catania, cioè Enel Tango. In questo modo l’Italia può produrre maggiore energia elettrica e acquistare meno materia prima dai Paesi esteri, come la Russia.


  • Gli obiettivi dell’Enel Tango Project sono:
  • Creare la più grande fabbrica europea per la produzione di moduli fotovoltaici bifacciali;
  • Aumentare fino a 15 volte la produzione di energia elettrica;
  • Investire 600 milioni di euro per diminuire la dipendenza dai Paesi esteri;
  • Rendere disponibili fino a 1.000 posti di lavoro sul territorio;
  • Investire nell'energia solare e rinnovabile.

Progetto Enel Tango: a cosa serve?

Gli eventi geopolitici dell’ultimo anno hanno reso ancora più instabile il mercato energetico. Nello specifico l’invasione russa dell’Ucraina ha posto sotto i riflettori il problema della dipendenza energetica dell’Italia verso i Paesi esteri.

Infatti l’Italia non è al momento in grado di produrre energia sufficiente per soddisfare il fabbisogno nazionale. Di conseguenza la differenza tra l’energia prodotta e quella necessaria richiede che la materia prima venga acquistata dai produttori all’estero.

Fino all’inizio del 2022 la Russia era tra i principali Paesi dai quali l’Italia acquistava materie prime, nello specifico il gas. Con la guerra in Ucraina però l’Italia, così come molti altri stati europei non indipendenti da un punto di vista energetico, ha investito nell’acquisto del gas in altri Paesi così da non supportare economicamente la Russia in Ucraina. Tra questi produttori di gas ci sono:

  • Algeria (40,3%);
  • Azerbaigian (18,5%);
  • Norvegia e Paesi Bassi (9,0%);
  • Libia (5,7%);
  • Gnl 25 (25,8%).

Nonostante questo però, l'emergenza dovuta alle mancate importazioni di gas russo ha evidenziato un problema piuttosto serio del Paese: il dipendere dalla situazione geopolitica estera per l’equilibrio del settore energia e dell’economia italiana. Da questa urgenza di indipendenza nasce quindi il Progetto Enel Tango, votato già dalla Commissione Europea ad aprile 2022.

Non perdere le novità del settore energia! Grazie al canale Telegram di Selectra puoi rimanere in aggiornamento sulle migliori proposte del settore energetico così come sulle novità relative a gas e luce. Iscriviti ora cliccando qui e unisciti alla community luce e gas.

Cos’è Enel Tango Project nel dettaglio?

Enel Tango sta per "iTaliAN Giga factOry" e indica un accordo di finanziamento agevolato a fondo perduto a favore del gruppo Enel che ha come obiettivo creare impianti di dimensioni industriali per la produzione di energia da pannelli fotovoltaici.

L'1 aprile 2022 infatti la Commissione Europea ed Enel Green Power (o "EGP") hanno firmato un grant agreement, che prevede l'accesso al bando per il Fondo europeo per l’innovazione per progetti su larga scala. Quest'ultimo consente di ottenere diversi investimenti al fine di creare una fabbrica di pannelli 3Sun a Catania (da qui "pannelli fotovoltaici 3Sun prezzi").

L'investimento iniziale previsto è di 600 milioni di euro circa, dei quali 118 milioni provengono dal finanziamento promosso dalla Commissione Europea. Francesco Starace, CEO del Gruppo Enel, ha commentato così questa operazione:

La domanda mondiale di moduli solari fotovoltaici sta crescendo a un ritmo accelerato. Si prevede che l'Europa da sola assorbirà gran parte della domanda aggiuntiva grazie alla grande competitività e convenienza di questa tecnologia. La provenienza degli approvvigionamenti di queste importanti componenti rappresenta un punto debole nella filiera globale e vediamo la necessità di riequilibrare la sua distribuzione geografica che oggi è eccessivamente dipendente da un'unica fonte in Asia. Questo investimento riporterà 3.000 MW di capacità produttiva l’anno in Europa e segnerà per l'Italia un grande passo in avanti nel mantenimento della sua leadership tecnologica.

Francesco Starace, CEO del Gruppo Enel

Grazie alla creazione di questa fabbrica a larga scala è possibile aumentare la produzione attuale di 200 MW di 15 volte, cioè fino a 3 GW. Questa operazione renderebbe quello di Catania il più grande impianto di moduli fotovoltaici bifacciali ad alte prestazioni in Europa.

I benefici di Enel Tango sono quindi diversi:

  • Riduce la dipendenza dal gas russo e dagli altri Paesi esteri;
  • Porta alla creazione della più grande factory per la produzione di moduli fotovoltaici bifacciali in Europa;
  • Crea circa 1.000 posti di lavoro in Italia;
  • Porta un investimento di 118 milioni di euro in Italia da parte della Commissione Europea;
  • Aumenta la produzione di energia di 15 volte in più rispetto a quella attuale;
  • Conduce l’Italia verso un futuro rinnovabile, green e sostenibile con gli impianti fotovoltaici Enel.

Qual è la differenza tra Enel Energia e Enel Green Power? Enel Energia è il fornitore del mercato libero appartenente al Gruppo Enel. Invece Enel Green Power è la società del Gruppo Enel che si occupa dello sviluppo di impianti di energia rinnovabile (come eolico, solare, geotermico e idroelettrico) in tutto il mondo, ad esempio in Europa, in America, in Africa, in Asia e in Oceania.

Gigafactory Enel: quali sono i termini?

Secondo gli accordi previsti, il completamento del Progetto Enel Tango è previsto già a luglio 2024. L'obiettivo è quello di acquistare dall’estero quasi 1,2 miliardi di metri cubi di gas in meno l’anno. All'interno di una nota dedicata al completamente del progetto il Gruppo Enel ha commentato così:

Si prevede che la fabbrica da 3 Gw entri a pieno esercizio entro luglio 2024, dopo l’avvio con i primi 400 Mw di capacità a settembre 2023, rendendo così 3Sun il più grande impianto europeo per la produzione di moduli fotovoltaici bifacciali ad alte prestazioni su scala gigawatt. L’investimento aumenterà l’occupazione locale diretta e indiretta, creando circa 1.000 posti di lavoro entro il 2024, oltre a fungere da catalizzatore per il rilancio del fotovoltaico in Europa.

"Enel, il nuovo progetto Tango contro la dipendenza energetica dalla Russiatag24.it

Gli obiettivi del Progetto Tango Enel Green Power sono ambiziosi ma le caratteristiche dei pannelli 3Sun possono aiutare notevolmente a raggiungerli. Infatti questi modelli a eterogiunzione bifacciale (B-HJT) sono progettati per catturare ancora più energia solare, in quanto assorbono la luce sia dalla superficie anteriore che posteriore.

Questo tipo di struttura viene definita a "Tandem" proprio perché consente di ottenere molta più energia rispetto ai modelli più tradizionali. I risultati stimati possono aumentare del 30% il livello di produzione. Di conseguenza i 3 GW dei pannelli della Gigafactory Enel possono portare a una produzione di circa 5,5 TWh di energia elettrica l'anno. Questo significa anche una riduzione di quasi 25 milioni di tonnellate di CO2 solo nei primi 10 anni.

La componente ecologica e green è fondamentale per la filosofia aziendale di Enel. Infatti Salvatore Bernabei, CEO di Enel Green Power, commenta in questo modo l'aspetto sostenibile del Progetto Tango:

Il Progetto TANGO contribuirà al raggiungimento delle accresciute ambizioni della UE che prevedono il 40% di consumo di energia da fonti rinnovabili entro il 2030, oltre ad aiutare a ridurre la dipendenza energetica. La Gigafactory promuoverà un concetto di economia circolare, attraverso la creazione di una filiera europea più sostenibile e resiliente, dalla progettazione ai nuovi modelli di riutilizzo dei componenti a fine vita. Guardando al futuro, il progetto TANGO ha un alto potenziale di scalabilità e può diventare un modello per altre fabbriche di pannelli fotovoltaici su scala gigawatt da sviluppare in Europa nei prossimi anni.

Salvatore Bernabei, CEO di Enel Green Power

Enel pannelli solari: quali sono i servizi per i privati?

Come anticipato, per il Gruppo Enel è fondamentale essere partecipe della rivoluzione green in atto, cioè degli investimenti che vogliono portare a una riduzione dell'uso dei combustibili fossili a favore delle energie rinnovabili (come eolico e fotovoltaico). Per questo motivo propone anche agli utenti privati e alle famiglie diversi servizi dedicati, come il fotovoltaico Enel X.

Infatti Enel X è un marchio del Gruppo Enel che si occupa di diversi servizi di efficienza energetica, tra cui gli impianti fotovoltaici, lo storage, la mobilità sostenibile e la domotica. Grazie a questo brand quindi puoi richiedere l'installazione di un impianto fotovoltaico a casa, senza rinunciare agli incentivi fiscali.

I benefici sono molti, ad esempio un impianto fotovoltaico Enel X è assicurato per 10 anni e puoi personalizzarlo secondo le tue esigenze. Difatti puoi scegliere tra:

  • Un sistema grid-connected o stand-alone, quindi connesso o isolato alla rete;
  • Pannelli a terra, sui tetti, sulle facciate o sulle superfici esterne.

All'interno dell'impianto fotovoltaico Enel X avrai i moduli, l'inverter con monitoraggio integrato, i quadri elettrici e le strutture di sostegno. In più in qualsiasi momento puoi ricevere l'assistenza di Enel per aggiungere pannelli, incrementare il tuo impianto o avere informazioni sul risparmio in bolletta.

Come funziona il sistema di accumulo Enel X? Enel X mette a disposizione molti servizi per gli impianti fotovoltaici, ad esempio sistemi con meccanismi di accumulo. Optando per questo tipo di impianto puoi immagazzinare più energia e riutilizzarla quando ne hai bisogno, ad esempio nelle giornate con poca o zero luce solare.

Aggiornato il