Incentivi Fotovoltaico GSE 2020/2021

Mercato Libero Energia Confronto Prezzi

Qual è il gestore più conveniente? 

Confronto offerte personalizzato in 5 minuti. Contatta il tuo consulente attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19. Servizio Gratuito!

incentivi fotovoltaico gse

Il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) è la società italiana garante della promozione dello sviluppo sostenibile attraverso le fonti rinnovabili. Si preoccupa, tra le altre cose, di fornire incentivi per i progetti sull'efficienza energetica. Scopriamo insieme quali sono gli incentivi sul fotovoltaico del GSE per l'anno in corso.


Incentivi fotovoltaico GSE: quali sono?

Se hai deciso di installare un impianto fotovoltaico, sappi che potrai:

  • aiutare l'ambiente;
  • risparmiare sulle bollette dell'energia elettrica;
  • usufruire di numerosi incentivi.

Il GSE è sempre a disposizione di chi vuole scegliere un impianto fotovoltaico e, a tal proposito, mette a disposizione una serie di incentivi fiscali, agevolazioni economiche e servizi di ritiro dell'energia. A causa della crisi dovuta al Covid-19 a settembre del 2020 il GSE ha comunicato la proroga di altri 257 giorni degli incentivi, già prorogati in precedenza fino al 31 gennaio 2021. Conviene sempre più scegliere un impianto fotovoltaico, basti pensare alla sempre maggiore convenienza degli incentivi di anno in anno. Secondo i rapporti statistici, infatti, gli incentivi sul fotovoltaico 2019 GSE erano superiori agli incentivi sul fotovoltaico 2018 GSE e, quelli previsti per l'anno in corso sono ancora più favorevoli.

Analizziamo nel dettaglio gli incentivi del GSE per il fotovoltaico e, se vuoi effettuare un preventivo gratuito sul fotovoltaico, ti aiutiamo noi.

Incentivi GSE fotovoltaico: lo Scambio sul Posto

Uno dei principali incentivi per il fotovoltaico è lo scambio sul posto, ossia un sistema di compensazione dell'energia che viene prodotta dall'impianto e poi immessa in rete e non consumata. In un impianto di questo tipo, è indispensabile la connessione con la rete pubblica.
Quando installiamo un impianto fotovoltaico, infatti, possiamo scegliere fra due diversi modi di utilizzo dell'energia prodotta in eccesso:

  1. sistema di autoconsumo con batterie di accumulo: l'energia non consumata viene conservata per un utilizzo successivo dell'utente stesso;
  2. sistema di scambio sul posto: l'energia non consumata viene immessa di nuovo sulla rete elettrica nazionale e poi rimborsata all'utente.

Quindi, se scegli il sistema di scambio sul posto, puoi scegliere di attivarlo in modo gratuito al momento dell'installazione e puoi cumularlo con le detrazioni fiscali previste per tutte le installazioni di pannelli fotovoltaici.

Il Gestore dei Servizi Energetici, quindi, gestisce il meccanismo di scambio sul posto. Se vuoi attivare questo servizio puoi contattare direttamente il GSE oppure rivolgerti al tuo fornitore, che farà richiesta al GSE.

Che tipo di contatore devo utilizzare per lo scambio sul posto? Se scegli lo scambio sul posto, ti sarà installato un contatore bidirezionale, ossia che conteggi sia l'energia prelevata dalla rete e sia quella immessa di nuovo in rete.

Scambio sul Posto: come devo calcolare il contributo?

Esiste una formula per calcolare il contributo per lo Scambio sul Posto, che è la seguente: CS = min [OE ; CEI] + CUsf * ES. In questo schema ti spieghiamo a cosa corrisponde ogni voce.

Contributi per lo scambio sul posto
Voce Significato
OE è l'onere energia, ossia l'energia convenzionale per l'acquisto dell'energia elettrica prelevata (prodotto tra energia prelevata e il Prezzo Unico Nazionale)
CEI è il controvalore dell'energia immessa in rete. Si determina sulla base dei prezzi di zona del mercato del giorno prima della borsa elettrica
CUsf è il corrispettivo unitario di scambio forfettario annuale, diversificato in base al tipo di impianto e contiene le tariffe di trasmissione, distribuzione, dispacciamento e oneri di sistema
ES è l'energia scambiata, ossia la quantità di energia elettrica scambiata e, quindi, il minimo tra l'energia elettrica immessa e quella prelevata

Per richiedere lo scambio sul posto hai a disposizione due modalità:

  1. il modello unico: è un documento che deve essere inoltrato al gestore della rete e poi sarà il gestore stesso a trasmetterlo al GSE che provvederà ad attivare la convenzione, dopo aver verificato il possesso dei requisiti adatti;
  2. la modalità standard: entro 60 giorni dalla data di attivazione dell'impianto, puoi presentare la richiesta direttamente sul portale del GSE.

Ricorda sempre di scegliere un impianto fotovoltaico che abbia le dimensioni adatte al tuo edificio. Se vuoi saperne di più sul dimensionamento dell'impianto fotovoltaico, leggi il nostro articolo.

GSE e incentivi per il fotovoltaico: il Ritiro Dedicato

Quali sono i prezzi degli incentivi per il fotovoltaico del GSE 2021? Se vuoi conoscere i prezzi stabiliti dal GSE per gli incentivi fotovoltaico 2021, puoi scaricare qui il documento condiviso dal GSE sui prezzi minimi garantiti per il Ritiro Dedicato.

Un altro degli incentivi attuati dal GSE è il ritiro dedicato. Si tratta di una modalità attiva dal 2008, che permette ai produttori di commercializzare l'energia elettrica prodotta e immessa in rete. In pratica, il produttore cede al GSE l'energia immessa in rete e il GSE corrisponde al produttore un determinato prezzo per ogni kWh immesso in rete.

In questo modo, se possiedi un impianto fotovoltaico, tramite il Ritiro Dedicato, ottieni un guadagno direttamente proporzionale alla quantità di energia che produci. La novità sta nel fatto che puoi decidere se vendere al GSE tutta l'energia prodotta o soltanto una parte e la restante utilizzarla in autoconsumo. Il GSE ti corrisponderà un prezzo minimo garantito, ossia un prezzo stabilito per ogni kWh di energia ritirato in base alla fascia oraria e alla zona di installazione dell'impianto.

Entro quanto tempo posso richiedere il Ritiro Dedicato? Puoi fare richiesta di attivazione del servizio di ritiro dedicato entro 60 giorni da quando il tuo impianto fotovoltaico ha iniziato a funzionare. Dal momento in cui ti viene concesso il ritiro dedicato, avrai un contratto di un anno che potrai, eventualmente, rinnovare.

Area Clienti GSE e altri contatti

GSE area clienti

Se vuoi sapere come metterti in contatto con il GSE, ecco nel dettaglio tutti i contatti del Gestore dei Servizi Energetici e il link per accedere all'area clienti del GSE.

  • Sede legale: Viale Maresciallo Pilsudski, 92 - 00197 Roma.
  • Pec: gsespa@pec.gse.it.
  • Numero verde da telefono fisso: 800 16 16 16.
  • Form di contatto online sul sito ufficiale GSE.
  • Canali social ufficiali.
Aggiornato il