Voltura Online Luce e Gas: Procedura, Costi e Tempi

Aggiornato il
minuti di lettura
Attiva luce gasAttiva luce gas

Attiva luce e/o gas con una sola chiamata!

Contatta il tuo consulente Selectra, il servizio è Gratuito

🛈
Attiva luce gasAttiva luce e gas

Attiva luce e/o gas con una sola chiamata!

Ti ricontattiamo noi. Servizio Gratuito!

🛈
Voltura online
Come fare la voltura online delle tue nuove utenze luce e gas?

Hai l'esigenza di cambiare il nome dell'intestatario di un contratto di fornitura ma vorresti ridurre i tempi e velocizzare la pratica? Potresti richiedere una voltura online. Ovviamente, dovrai assicurarti che il tuo fornitore abbia predisposto una procedura ad hoc per questa operazione.

Grazie ad una voltura online ti assicurerai la continuità dei servizi luce e/o gas all'interno delle mura domestiche o di un locale commerciale. Se sei pratico nell'utilizzo dei servizi web e sai come reperire i più importanti dati relativi alle tue utenze, chiedere una voltura tramite Internet sarà davvero semplice.

Come richiedere una Voltura online

Prima di richiedere una voltura online, è importante sapere che la procedura potrebbe leggermente variare in base al tuo fornitore luce e gas. In linea generale, le compagnie luce e gas offrono la possibilità di presentare la domanda di voltura tramite l'area clienti o, se presente, attraverso l'applicazione ufficiale.

Poiché, nella maggior parte dei casi, la domanda di voltura viene effettuata direttamente dal soggetto che acquisirà la titolarità delle utenze, è difficile che questi possa disporre di un account all'interno dell'area riservata della compagnia alla quale è legato il soggetto uscente.

Per ovviare a tale problematica, molti gestori luce e gas mettono a disposizione, all'interno dell'area modulistica dei propri siti web, il modulo di voltura, scaricabile gratuitamente. Dovrai semplicemente compilare il modulo in ogni punto, riportando i dati richiesti, e trasmetterlo alla compagnia secondo le modalità da essa indicate.

È molto probabile che il modulo di voltura possa essere inviato anche online, solitamente ad un apposito indirizzo e-mail. In questo caso, dovrai stampare il modulo di voltura, compilarlo a mano, sottoporre il documento a scansione e trasmetterlo via e-mail al tuo fornitore.

La voltura con cambio fornitore

Quando parliamo di voltura ci riferiamo generalmente alla procedura tradizionale, quella in base alla quale si richiede il trasferimento della titolarità delle utenze luce e gas da un soggetto all'altro. È una procedura alla quale si ricorre principalmente nei casi di trasloco, per garantire la continuità nell'erogazione dei servizi energetici ed evitare interruzioni.

In quanto tale, la voltura tradizionale non comporta alcuna modifica sotto il profilo contrattuale. Di fatto, questo significa che il nuovo inquilino erediterà il fornitore e le condizioni contrattuali stipulate dal soggetto uscente.

Per ovviare a questa problematica e velocizzare i tempi, dal 2021 è stata introdotta la cosiddetta voltura con cambio fornitore. Grazie ad essa, qualora tu stia sul punto di effettuare un trasloco, non sarai obbligato ad accedere ad un contratto stipulato dall'ex inquilino ma potrai scegliere liberamente il tuo nuovo fornitore nonché l'offerta che ritieni più adeguata alle tue esigenze.

Si tratta di una novità molto interessante per il consumatore. La voltura con cambio fornitore, infatti, mette il nuovo inquilino nella condizione di poter usufruire sin da subito dei servizi luce e gas erogati dalla compagnia preferita. La convenienza è da ricercare anche nelle tempistiche. Questa tipologia di voltura, infatti, rende non più necessaria una comunicazione di disdetta che il nuovo inquilino tenderebbe ad effettuare qualora non fosse soddisfatto del contratto ereditato dal soggetto uscente.

Se valuti voltura e cambio fornitore potrebbe esserti utile valutare una delle migliori offerte luce e gas del momento. Abbiamo raccolto per te nella tabella che segue la top 3 delle migliori offerte di oggi, attivabili online e telefonicamente!

Offerte Luce e Gas Oggi: scopri la classifica delle tariffe più convenienti di Mercoledì 22 Maggio 2024 🔎
🏆 POSIZIONE🔝 NOME OFFERTA💰 SPESA*
(€/mese)
🥇
Primo
Sorgenia Next Energy Sunlight
sorgenia logo
💡 LUCE: 43€/mese
🔥 GAS: 76€/mese

02 9475 8759Attiva OnlineAttiva Online
🥈
Secondo
NeN Special 48
NeN logo
💡 LUCE: 45,7€/mese
🔥 GAS: 76,5€/mese

Attiva OnlineAttiva Online Attiva Online
🥉
Terzo
Eni Trend Casa
Eni Plenitude
💡 LUCE: 49,8€/mese
🔥 GAS: 80,5€/mese

02 8294 1599Attiva Online Attiva Online
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

L'offerta promo di Maggio 2024
🏆 POSIZIONE🔝 NOME OFFERTA💰 SPESA*
(€/mese)

Fuori Podio
Edison World Luce e Gas
Edison logo
💡 LUCE: 57€/mese
🔥 GAS: 83,6€/mese

02 9475 8759Attiva OnlineAttiva Online

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Come richiedere la voltura con cambio fornitore online? In genere, questa procedura è contestuale alla sottoscrizione di un'offerta luce e gas online. In breve, una volta individuata la tariffa che ti piace di più, dovrai proseguire con l'attivazione. Ad un certo punto, ti verrà chiesto di specificare qual è la situazione relativa ai contatori nell'indirizzo presso il quale andrà attivata l'offerta. In caso di voltura, infatti, è già presente un allaccio e i contatori risultano attivi.

Come funziona la voltura mortis causa

Oltre alla voltura tradizionale e a quella con cambio fornitore, è doveroso accennare anche alla voltura per decesso. Essa scatta quando, a seguito della dipartita del titolare delle utenze, un familiare o erede di quest'ultimo richiede il cambio dell'intestazione delle bollette. In questo modo, si evita che le fatture possano essere intestate ad un soggetto non più in vita.

Contrariamente alla voltura tradizionale, la voltura mortis causa è una procedura gratuita. Affinché sia valida, è fondamentale che vi sia un legame di parentela diretto tra il defunto e il soggetto che richiede la modifica dell'intestazione. A tal proposito, è necessario che il nuovo titolare abbia la residenza presso quel punto di fornitura.

Come richiedere la voltura mortis causa online? Per richiedere la voltura mortis causa online, la procedura potrebbe cambiare in base al fornitore. In questo caso, non sono richieste modifiche a livello contrattuale. Probabile che la compagnia possa mettere a disposizione, attraverso il proprio sito web, un modulo ad hoc per questa tipologia di procedura. Se così fosse, ti basterebbe compilare dettagliatamente il modulo, indicando i riferimenti anagrafici sia del nuovo titolare che del defunto, e inviarlo tramite e-mail.

Come richiedere una voltura online in caso di divorzio?

Altro caso spinoso che potrebbe coinvolgere le utenze luce e gas riguarda i divorzi. Potrebbe, infatti, accadere che, a seguito di divorzio tra coniugi, sia necessario cambiare il nome del titolare delle utenze, probabilmente in virtù del fatto che il soggetto intestatario lascerà il tetto coniugale e andrà a vivere altrove.

La prassi vorrebbe, dunque, che sia il soggetto a cui è stata assegnata l'abitazione a richiedere la voltura per divorzio. Spetterebbe, inoltre, sempre a quest'ultimo la responsabilità del pagamento delle bollette.

In caso di separazione o divorzio, è molto importante che questi aspetti vengano chiariti dettagliatamente. Infatti, in presenza di bollette non pagate, il rischio che le utenze possano essere disattivate è molto elevato.

Voltura online: quali documenti servono

Se hai scelto la strada della voltura online, è importante che tu possa procurarti in anticipo i documenti che ti permetteranno di inviare la richiesta correttamente. In circostanze del genere, è assolutamente fondamentale dialogare costantemente con l'inquilino. Dovrà essere lui, infatti, a fornirti alcuni dei dati più importanti associati alla voltura online. In ogni caso, per richiedere il cambio dell'intestazione delle bollette, avrai sicuramente bisogno di:

  • Codice POD (per le utenze della luce) o codice PDR (per le utenze del gas);
  • Dati anagrafici e dati di contatto del nuovo intestatario (nome, cognome, codice fiscale, residenza, cellulare, indirizzo email);
  • Autolettura del contatore;
  • Codice cliente, disponibile all'interno della bolletta;
  • Dati catastali dell'immobile;
  • Codice IBAN (nel caso tu scelga di pagare le bollette attraverso addebito diretto su conto corrente);
  • Potenza del contatore (per le utenze della luce).

Molti di questi dati ti dovranno essere forniti direttamente dall'intestatario della fornitura. Per ragioni di praticità, affinché tu possa entrare in possesso di questi dati in tempi rapidi, conviene chiedere al titolare delle utenze di consegnarti una bolletta. All'interno delle bollette, infatti, troverai facilmente i dati necessari per l'invio della richiesta di voltura online.

Per giunta, se consideriamo che, oggi, gran parte dei fornitori offre la possibilità di ricevere le bollette comodamente online, la procedura è ancora più semplice. Il titolare delle utenze, infatti, dovrà entrare all'interno della propria area riservata, scaricare una qualsiasi delle bollette ed inviartela, attraverso un'app di messaggistica oppure via e-mail. In questo modo, si evitano sprechi di carta e si velocizzano enormemente i tempi.

Costi e tempi per fare una voltura online

Prima di trasmettere una richiesta di voltura online, è bene essere consapevoli dei costi a cui andrai incontro ed anche delle tempistiche di attesa. È giusto sottolineare che costi e tempi non cambiano a seconda che tu richieda la voltura online oppure attraverso i canali tradizionali.

Per quanto concerne i costi, essi si compongono di un contributo di gestione per i fornitori, in genere pari a 23€ + IVA.

Quanto tempo ci vuole, dal momento in cui viene inviata la richiesta al gestore, per una voltura luce e una voltura gas? I tempi totali sono al massimo di sette giorni lavorativi. Il fornitore ha due giorni lavorativi di tempo per inoltrare la richiesta al distributore. Quest'ultimo ha a disposizione cinque giorni lavorativi di tempo per concludere l'operazione. Si tratta, dunque, di tempi molto brevi e veloci rispetto alle altre procedure legate ai traslochi.

Quali sono le differenze tra la voltura e le altre procedure in caso di trasloco?

La voltura è soltanto una delle diverse operazioni alle quali potrebbe essere necessario ricorrere in caso di trasloco presso un nuovo edificio. Le altre procedure sono:

Per comprendere qual è la procedura da effettuare presso la tua nuova abitazione, dovrai innanzitutto conoscere la differenza tra queste operazioni nonché lo stato dei contatori.

Il subentro è necessario quando il precedente inquilino di un'abitazione ha disattivato i contatori. È giusto precisare che, in alcune circostanze, la cessazione della fornitura potrebbe essere stata determinata anche dal fornitore, ad esempio nei casi gravi di morosità.

Di fatto, questo significa che presso il punto di fornitura i contatori sono presenti e, per un determinato periodo di tempo, sono stati regolarmente attivi. Affinché tu possa riattivarli e fare in modo che l'edificio possa essere raggiunto dai servizi luce e gas dovrai richiedere il subentro e attivare un nuovo contratto di fornitura.

Quando c'è bisogno di effettuare un allaccio?L'allaccio è la procedura più complessa ed impegnativa, sia sotto il profilo economico che per quanto concerne le tempistiche. È necessario richiedere un allaccio qualora l'abitazione non sia ancora collegata alla rete elettrica o alla rete del gas. In questo caso, bisognerà, dunque, richiedere un preventivo alla società di distribuzione competente nel comune in cui si trova l'indirizzo da allacciare.

Allaccio e prima attivazione sono due procedure differenti ma, in alcuni casi, una di queste operazioni potrebbe seguire immediatamente l'altra. Infatti, è necessario precisare che i lavori di allacciamento rappresentano condizione necessaria ma non sufficiente ai fini dell'utilizzo dei servizi luce e gas all'interno delle mura domestiche.

Per fare in modo che tu possa usufruire sin da subito di luce e gas, dovrai effettuare, al termine dei lavori di allaccio, la prima attivazione del contatore. A tal proposito, è bene sapere che, dal punto di vista operativo, qualora tu voglia attivare i contatori dopo l'allacciamento, ti conviene chiedere l'allaccio direttamente alla tua nuova compagnia luce e gas. Il fornitore, infatti, farà da tramite tra te e l'azienda di distribuzione, gestendo gli aspetti burocratici e assicurandosi che i contatori vengano attivati subito dopo i lavori.

Leggi le Ultime Guide sulla Gestione Utenze