Come calcolare le dimensioni di un impianto fotovoltaico?

Mercato Libero Energia Confronto Prezzi

Qual è il gestore più conveniente? 

Confronto offerte personalizzato in 5 minuti. Contatta il tuo consulente attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19. Servizio Gratuito!

dimensionamento impianto fotovoltaico

Sempre più persone scelgono di installare un impianto fotovoltaico, i cui vantaggi sono numerosi. Ciò che preoccupa, però, è la dimensione dell'impianto, poiché un impianto troppo grande avrebbe degli svantaggi in termini economici. Capiamo allora come fare per essere sicuri di calcolare nel modo adatto le dimensioni di un impianto fotovoltaico.


Se stai pensando di installare un impianto fotovoltaico richiedi un preventivo completamente gratuito per conoscere qual è il giusto dimensionamento rispetto al fabbisogno energetico della tua casa e allo spazio a disposizione.

Perché è importante un giusto dimensionamento?

Scegliere un impianto fotovoltaico delle giuste dimensioni è di fondamentale importanza soprattutto in termini economici, perché:

  • un impianto troppo grande, al di sopra di quelle che sono le necessità reali, oltre a costare molto, non conviene in termini di ritorno economico, perché non permette con il passare del tempo di ammortizzare i costi iniziali;
  • un impianto troppo piccolo costerà meno ma, se inferiore alle necessità, sarà quasi ininfluente rispetto agli impianti tradizionali.

Per questi motivi, devi fare le corrette valutazioni al momento della scelta dell'impianto fotovoltaico più adatto alle esigenze della tua famiglia o della tua azienda e della struttura sulla quali intendi montare l'impianto.

Quali sono i vantaggi di un corretto dimensionamento?

I vantaggi economici di un impianto fotovoltaico, oltre ad una migliore qualità dell'energia consumata, sono:

  1. le detrazioni fiscali Irpef al 50% che ti permettono, negli anni, di recuperare la metà dell'importo speso. Ti ricordiamo che le detrazioni sono state prorogate al 31 dicembre 2021 e ti permettono di riavere il 50% dell'importo speso, diviso in 10 rate, come rimborso sull'Irpef;
  2. in caso di assenza di sistema di accumulo, la possibilità di rimborso dell'energia prodotta ma non utilizzata che viene immessa in rete;
  3. in caso di impianto con accumulo, l'energia prodotta ma non utilizzata viene conservata in batterie di accumulo e riutilizzata, non immessa in rete.

In particolare, è proprio il sistema di accumulo che è alla base del giusto dimensionamento dell'impianto fotovoltaico. Capiamone di più.

Quali aspetti considerare?

Le domande che devi porti quando scegli un impianto fotovoltaico devono essere:

  1. Quali sono i miei consumi?
  2. Quanta energia consumo di giorno?

I consumi di una famiglia generalmente si concentrano nelle ore serali ed è per questo che diventa fondamentale scegliere il sistema di accumulo, grazie al quale, come abbiamo detto, l'energia prodotta ma non utilizzata di giorno, può essere consumata di sera senza sprechi. Al contrario, invece, i consumi di un'azienda si concentrano nelle ore diurne e, in questo caso, la produzione elettrica giornaliera sarà autoconsumata.

Impianto fotovoltaico: altre valutazioni

dimensioni impianto fotovoltaico

Devi, inoltre, tenere conto della zona in cui vivi, perché:

  • se vivi al Nord Italia, produci mediamente 1100 kWh per ogni kW installato;
  • se vivi al Centro Italia, produci mediamente 1300 kWh per ogni kW installato;
  • se vivi al Sud Italia, produci mediamente 1500 kWh per ogni kW installato;

Considera inoltro che ogni kW (ovvero 1000 Watt) occupa:

  • su un tetto a falde, circa 8 metri quadri;
  • su un tetto piano, circa 11 metri quadri

Quindi, al momento della scelta di un impianto fotovoltaico, devi tenere conto di tutti questi fattori per scegliere il dimensionamento più adatto rispetto alle tue esigenze di consumo.

Come scegliere le giuste dimensioni dell'impianto?

Per scegliere il dimensionamento fotovoltaico più adatto alle tue esigenze bisogna valutare la relazione tra ciò che produci in un anno e quanto riesci ad autoconsumare. Il fotovoltaico migliore è quello che riesce a garantirti un autoconsumo di almeno il 70% dell'energia che produci.

Cos'è un kit fotovoltaico? Un kit fotovoltaico è un kit di installazione di un impianto fotovoltaico che ha al proprio interno tutto il necessario per montare l'impianto. Se vuoi saperne di più, leggi il nostro articolo.

Software Free e Excel: come simulare il dimensionamento?

Sul web puoi fare molte simulazioni del dimensionamento dell'impianto fotovoltaico. I simulatori ti permettono di calcolare la soluzione ideale in base ai dati che inserisci per la valutazione. Anche se in realtà la soluzione migliore è quella di richiedere un preventivo gratuito per avere l'opinione di un occhio esperto. Puoi così conoscere il tipo di fotovoltaico necessario alla tua casa (se ad esempio è meglio un fotovoltaico da 6 kW oppure no).
Ecco le tipologie di simulatori più diffusi in rete:

  • dimensionamento impianto fotovoltaico con software free: puoi utilizzare un software gratuito all'interno del quale inserire tutti i dati per ricevere un'accurata valutazione;
  • dimensionamento impianto fotovoltaico con excel: puoi utilizzare un modulo excel in cui inserire tutti i dati per una valutazione dell'impianto più adatto;
  • dimensionamento impianto fotovoltaico con pdf: puoi scaricare file pdf in cui sono presenti varie tipologie di impianti e le loro caratteristiche.

Non dimenticare di inserire nella valutazione anche altri fattori importanti, come:

  • condizioni climatiche del luogo in cui vivi;
  • spazio, tipologia e orientamento del tetto o della superficie sulla quale vuoi installare l'impianto.

Quali sono le tipologie di impianti fotovoltaici esistenti?

Una volta che hai capito su quali dimensioni ti devi orientare, vediamo ora quali sono le tipologie di impianto tra le quali scegliere.

  1. Impianto connesso alla rete nazionale (o grid connected) che ha uno scambio energetico bidirezionale, immettendo in rete l'energia non consumata
  2. Impianto con accumulo (stand alone/ a isola) per immagazzinare l'energia non consumata in batterie e utilizzarlo solo quand'è necessaria
  3. Impianto con pompa di calore che consuma meno energia di quanta ne restituisca
  4. Impianto storage con accumulo di energia elettrica collegato alla rete elettrica nazionale che ha un doppio contatore con doppia tariffa perché permette di accumulare l'energia non utilizzata o di immetterla sulla rete nazionale.
  5. Impianto storage con accumulo di energia elettrica anti-blackout che si autoalimenta e permette il funzionamento del sistema di storage anche in caso di blackout elettrico.

Come posso fare per chiedere un preventivo per un impianto fotovoltaico? Se desideri ricevere un preventivo fotovoltaico gratuito per valutare i costi di installazione compila il form dedicato e ricevi una consulenza personalizzata.

Aggiornato il