Contatore Enel 10 kW di Potenza: quali sono i costi fissi?

voltura subentro

Sto traslocando: come attivo i contatori a mio nome?

Voltura, allaccio, attivazione: ti diamo una mano! (lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

attivazione contatore

Sto traslocando: come attivo i contatori a mio nome?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

contatore enel 10kW

Stai pensando di aumentare la potenza del contatore? Se 3 kW non ti bastano e se anche 4,5 kW ti sembrano troppo pochi, scopri come passare ad un contatore di 10 kW di potenza con Enel: ti spieghiamo come fare e quanto costa!


Prima di spiegarti costi e procedure, è bene approfondire il tema della potenza del contatore. Nella maggior parte delle case italiane il contatore della luce installato ha una potenza di 3 kW, tuttavia i clienti sono liberi di richiedere un aumento (o una diminuzione) della potenza del loro contatore, in base alle esigenze ed ai consumi personali. Da gennaio 2017 grazie alla riforma della tariffa elettrica, la potenza può essere aumentata di 0,5 kW per volta fino a 6 kW; per potenze superiori e fino a 10 kW gli aumenti minimi sono di 1 kW. 

Che contatore ho?Non sai che potenza ha il tuo contatore? Puoi trovare questo dato, misurato in kW (kilowatt) nella bolletta della luce, nella prima o seconda pagina accanto alla Tipologia di Contratto e ai Dati di Fornitura. Se vuoi sapere tutto sulla bolletta di Enel, leggi questo articolo.

Come scegliere la potenza del contatore?

Come anticipato, la potenza del contatore dipende dalle esigenze degli abitanti della casa stessa. Se stai effettuando un allaccio alla corrente di un'abitazione nuova, ti verrà chiesto che tipo di contatore vuoi installare. La procedura più semplice è quella di rivolgersi direttamente al fornitore che si occuperà di contattare il distributore per l'allaccio e l'installazione del contatore. I contatori domestici più diffusi sono quelli da 3 kW e da 4,5 kW, ma si possono richiedere aumenti di potenza più alti, con scatti di 1 kW, fino ai 10 kW di potenza. 

Come scegliere potenza del contatore
Potenza Quando
3 kW casa di circa 100 m2 con 4 persone massimo
4,5 kW casa di oltre 120 m2 con 4 o più abitanti ed elettrodomestici energivori (condizionatore, piastra ad induzione, etc)
10 kW abitazioni molto grandi (es: ville bifamiliari) dotate di numerosi elettrodomestici e/o di colonnine di ricarica per veicoli elettrici

Potenza impegnata e disponibileLa Potenza impegnata è quella indicata in bolletta, ma per i contatori fino a 15 kW la potenza disponibile è pari ad un 10% in più di quella impegnata. Ad esempio, per un contatore classico da 3 kW, la potenza disponibile è pari a 3,3 kW; nel caso di un contatore da 10 kW la potenza disponibile è 11 kW.

Quanto costa un contatore Enel da 10 kW?

Modificare la potenza del contatore comporta la variazione del contratto di fornitura, sia dal punto di vista delle modifiche tecniche che delle condizioni economiche. Per potenze superiori a 6 kW (e soprattutto quando la potenza raggiunge i 10 kW) il classico contatore Enel monofase viene sostituito con un trifase, in quanto l'altro modello presenterebbe un rischio di cadute di tensione e quindi una gestione della richiesta di energia non adatta all'impianto. Il costo della modifica impianto viene comunicato nel preventivo e si compone di una quota relativa alle attività sulla rete di distribuzione e di una quota dipendente dalla condizioni del tuo contratto di fornitura con Enel Energia. Dal 1 aprile 2017 e fino alla fine del 2023, cambiare potenza del contatore nel mercato tutelato costa meno, grazie alla riforma promossa dall'autorità per l'energia (ARERA): 

Voci di Costo per cambio di potenza del contatore
Voce Importo fino al 31 marzo 2017 Importo dall'1 aprile 2017 a fine 2023
contributo amministrativo al distributore 26,48 euro 0 euro
contributo fisso al venditore 23 euro 23 euro
contributo per ogni kW di potenza aggiuntiva 70 euro circa per ogni kW di potenza disponibile aggiuntiva Sconto di circa il 20%*

*non dovuto se l'aumento viene richiesto dopo una diminuzione della potenza, per ripristinare il livello di potenza precedente

Nel preventivo inoltre viene riportata una stima dell'impatto che questo cambio avrà in bolletta: servizi di rete, oneri di sistema e accise variano in base alla potenza del contatore installato. Oltre alle voci di costo riportate in tabella infatti, il cambio di potenza del contatore comporta un aumento dell'importo fatturato in bolletta, in particolare la:

  • Quota fissa: la quota la quota fissa dei clienti con potenza impegnata oltre 6 kW e fino a 10 kW è pari a 5,09 euro all'anno; 
  • Quota potenza: la quota potenza si paga in euro/kW/mese ed è quindi proporzionale alla potenza impegnata (30,8 euro/kW/anno per potenze impegnate superiori a 6 kW e inferiori o uguali a 10 kW)

Simboli Contatore Enel: Legenda, Strani, L1...... scopri tutti i simboli presenti sul display del contatore Enel in questa utile guida!

Come richiedere un contatore Enel da 10 kW?

Se decidi di aumentare la potenza del tuo contatore puoi richiedere ad Enel un contatore trifase da 10 kW semplicemente accedendo all'Area Riservata, contattando il Servizio Clienti o ancora recandoti presso uno degli sportelli. 

SE NON SEI CLIENTE ENEL

Affidati al nostro servizio di consulenza gratuita per conoscere i costi di installazione di un contatore 10kW e i costi di mantenimento. Quanto costa di più al mese un contatore 10kW rispetto ad uno di 4.5 o 3 kW?


02 829 415 99
costi fissi contatore enel 10 kw trifase

La modifica potrebbe richiedere il sopralluogo di un tecnico della società che si occupa di distribuzione dell'energia elettrica. In questi casi verrai contattato direttamente dal distributore per accordarti sulla data del sopralluogo, altrimenti riceverai il preventivo Enel di spesa che potrai accettare o annullare. Se non è necessario il sopralluogo l'operazione viene effettuata mediamente tra 2 e 5 giorni lavorativi.

Se l'importo del preventivo è inferiore a 1000 euro potrai pagare direttamente con addebito in bolletta, altrimenti il pagamento andrà effettuato on line con con carta di credito o tramite bollettino. Se invece hai attivato la domiciliazione bancaria, il costo verrà addebitato automaticamente in bolletta in tutti i casi. 

 

Aggiornato il