confronto offerte

Risparmia fino a 150€ all'anno in bolletta!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

migliore offerta luce

Risparmia fino a 150€ all'anno in bolletta!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

Recesso Contratto Acea: Come Staccare il Contatore

disdetta acea energia

La richiesta di recesso ad Acea Energia può essere fatta per diversi motivi. I principali sono il trasloco o il decesso dell'intestatario dell'utenza gas o luce. Quando cambi casa, una delle prime cose a cui pensare è infatti la chiusura dei contatori. Facendo ciò, permetterai al nuovo inquilino di provvedere alla riattivazione con un nuovo fornitore e non avrai problemi di costi extra se le utenze sono ancora attive in tua assenza. In questa guida scopriamo come richiedere la disdetta di un contratto di fornitura ad Acea.


Quando Richiedere la Disdetta di un Contratto ad Acea?

La disdetta di un contratto luce e gas ad Acea va fatta quando si sta lasciando la casa in cui si vive o quando è deceduto l'intestatario del contratto e non si ha intenzione di lasciare attivo il contatore (andrebbe altrimenti chiesta la voltura ad Acea).

Se nella nuova casa in cui andrai a vivere vuoi mantenere Acea Energia come fornitore per le tue utenze, dovrai per forza richiedere la disdetta del contratto nella vecchia casa. Non è possibile trasferire un contratto da una casa all'altra, tanto meno i contatori.

Ricorda, inoltre, che puoi chiedere di recedere un contratto con Acea se sei cliente del fornitore nel mercato libero. Se sei un cliente del Servizio di Maggior Tutela, non dovrai metterti in contatto con Acea Energia, ma con Servizio Elettrico Roma (facente parte del gruppo Acea S.p.A. ma società separata per legge). Quindi ricapitolando:

Come Fare la Disdetta Acea?

costo disdetta acea

Per disdire un contratto di energia elettrica e/o gas con Acea bisognerà contattare il fornitore attraverso uno dei canali predisposti per l'operazione. Innanzitutto, è fondamentale che tu sia iscritto all'area clienti di Acea perché è da lì che potrai avere la possibilità di inoltrare tutte le richieste che vorrai al gestore, non solo la disdetta di un contratto di fornitura. Le modalità per richiedere la disdetta sono:

  1. Area Clienti MyAcea: una volta dentro l'area riservata dovrai andare alla sezione "Contratti - I miei contratti - Disdetta". Da qui potrai riempire il modulo apposito.
  2. Numero Verde Acea: chiamando il servizio clienti del fornitore (800.130.334)
  3. Uffici Acea: recandoti di persona presso uno sportello Acea (sul territorio di Roma e provincia)

Potrai anche scegliere di ricevere direttamente il modulo per la disdetta sulla tua casella postale elettronica, compilarlo e inviarlo al gestore sempre tramite email.

Quali Sono i Documenti da Fornire ad Acea per la Disdetta?

Compilare il modulo per il recesso non basta per completare correttamente la pratica di disdetta. Dovrai, infatti, allegare alcuni documenti importanti alla richiesta. Senza tali documenti Acea potrebbe non prendere in considerazione la vostra pratica e ciò causerebbe dei ritardi nella disattivazione. Dunque, per un esito corretto ricorda di fornire:

  • I dati personali dell'intestatario del contratto (nome, cognome, indirizzo, codice fiscale)
  • I dati dell'utenza che si desidera chiudere (codice POD per l'energia elettrica, codice PDR per il gas, indirizzo fornitura che può essere differente da quello di residenza)
  • Nuovo indirizzo presso cui inviare ultima fattura (arriverà sulla tua email se hai optato per la bolletta web)
  • Ultima autolettura del contatore gas e del contatore luce (se sei in possesso di vecchio contatore meccanico). Per capire come leggere il contatore Acea abbiamo preparato per te una videoguida per spiegartelo passo a passo.

Una volta controllato che tutto è in linea e i dati che hai fornito combaciano, Acea provvederà alla disdetta nel più breve tempo possibile.

Tempistiche Disdetta Acea: Quanto ci Vuole?

I tempi per la disdetta sono di 14 giorni per utenze appena attivate, vale cioè il diritto di ripensamento. Se attivi un contratto con Acea ma hai un ripensamento, avrai 14 giorni a disposizione per disdirlo senza incorrere in penali previste per legge. 

Per quanto riguarda la cessazione di un contratto in essere che ha più di due settimane di vita dovrai aspettare i tempi previsti per l'energia elettrica e per il gas che sono:

  • 7 giorni lavorativi per l'energia elettrica
  • 9 giorni lavorativi per il gas

Per i contatori meccanici i tempi potrebbero prolungarsi visto che è necessario l'intervento di un tecnico incaricato dal distributore locale (ad esempio Areti) che dovrà mettere un sigillo sul contatore per chiudere l'erogazione di energia.

Rimborso Deposito Cauzionale Acea Energia: Come Richiedere?

Se hai versato un deposito cauzionale quando hai firmato il contratto con Acea, questo ti potrà essere rimborsato senza problemi dal gestore in caso non ci siano problemi. Dopo alcune verifiche, ad esempio pagamenti insoluti o simili, il fornitore provvederà al rimborso del deposito cauzionale nell'ultima bolletta post richiesta di disdetta, senza aver bisogno di fare alcuna richiesta specifica (non c'è bisogno di compilare o inviare alcun modulo per il rimborso).

Attiva un nuovo contratto in 10 minuti! Servizio gratuito attivo da lunedì a venerdì 8.30-19 e sabato 14-18
02 829 415 99

Quali sono i Costi per la Disdetta con Acea Energia?

La chiusura di un contratto con Acea, ma anche con EnelEniSorgenia, o Edison ha un costo che deve essere coperto dal cliente. Il primo è il contributo fisso di 23€ + IVA, il secondo invece può essere facoltativo e dipende dal distributore locale che è libero di applicare eventuali costi fissi per la chiusura del contatore di sua proprietà.

Ricorda che se non sai chi è il tuo distributore locale puoi trovarlo facilmente su una vecchia bolletta della luce e del gas. Il distributore locale e il fornitore sono due entità distinte e separate (il primo fa in modo che arrivi l'energia fino alla tua casa, il secondo è colui che vende tale energia).

Bolletta di Chiusura Acea

La bolletta di chiusura è l'ultima fattura che il gestore vi invierà. Ai consumi dell'ultimo mese potrebbero essere aggiunti altri costi dovuti al fornitore con la presenza di un conguaglio. Acea ha l'obbligo di specificare al cliente tale eventualità. Potranno, altresì, essere previsti dei rimborsi come quello del deposito cauzionale. La bolletta di chiusura è quindi l'attestato di fine rapporto tra te e Acea. Il calcolo dell'ultima bolletta luce e gas può seguire tre modalità, vale a dire la fatturazione attraverso il calcolo effettivo dei dati fatto da Acea, attraverso l'autolettura o attraverso i dati calcolati dal distributore locale. 

La bolletta di chiusura può arrivarti in:

  • 8 giorni in caso di invio cartaceo
  • 2 giorni in caso di bolletta web.
Bolletta Acea: Come Leggere?

La bolletta dell'energia elettrica e del gas di Acea è composta da diverse voci, alcune delle quali di difficile comprensione. Scopri con il nostro aiuto tutto quello che c'è da sapere sulle principali spese in bolletta Acea.

acea bolletta online
Aggiornato il