Non Pagare la Bolletta e Cambiare Gestore: si può?

Ti ricontattiamo noi. Servizio Gratuito!
confronto tariffe

Qual è il gestore più conveniente?

Ricontattami
cambio gestore cliente moroso

I clienti morosi possono cambiare gestore? La risposta è no: prima di poter procedere al cambio gestore sarà necessario saldare il debito con il vecchio fornitore. Ma se sei il nuovo inquilino ed hai bisogno di passare le utenze a tuo nome e l'ex inquilino ha lasciato delle bollette non pagate?


Analizziamo differenti situazioni per capire come e se è possibile passare ad un altro gestore senza pagare le ultime bollette scadute. Ovviamente se l'intestatario del contratto è lo stesso soggetto che desidera cambiare gestore dovrà essere in regola con il pagamento delle ultime bollette altrimenti sarà impossibile poter effettuare il cambio.

Cos'è il Turismo Energetico?

Per turismo energetico si indica la pratica del cambio fornitore per evitare di pagare le bollette. Si tratta ovviamente di una pratica scorretta che va contrastata. Può infatti capitare che la nuova società di fornitura cui viene richiesto il cambio, non si renda conto che il cliente è moroso. C'è da dire però che questo fenomeno è in netta diminuzione grazie all'introduzione del cosiddetto Sistema Informativo Integrato (SII). Si tratta di un data base in cui è possibile reperire le informazioni su tutti i contatori luce e i contatori gas attivi in Italia. In questo modo gli operatori del settore possono controllare lo stato della fornitura e intercettare i casi di bollette lasciate insolute.

E se il cliente decidesse furbamente di inoltrare la richiesta di switching prima ancora che l'attuale fornitore invii una lettera di sollecito del pagamento? Anche in questo caso il vecchio fornitore ha modo di recuperare il debito attraverso il cosiddetto corrispettivo Cmor che viene addebitato dal nuovo fornitore, a nome del vecchio, permettendo al cliente moroso di non passarla franzaììca.

Quindi anche nel caso in cui il controllo sul SII non rivelasse nessuna bolletta morosa a tuo carico, ricorda che il vecchio fornitore potrà sempre recuperare il proprio debito. In fondo il corrispettivo Cmor serve anche a tutelare il cliente moroso dal rischio di un'azione giudiziaria da parte del vecchio fornitore.

Come contestare il Corrispettivo Cmor? Se il cliente reputa illegittimo l'addebito del corrispettivo può sempre inviare una lettera di reclamo al fornitore tramite pec o raccomandata A/R secondo le modalità indicate sul sito ufficiale del proprio fornitore.

Se è l'ex inquilino ad essere moroso?

Il nuovo inquilino ha tutto il diritto di vedersi intestato un contratto della luce e del gas a proprio nome. Ma in questo caso non dovrà richiedere un cambio fornitore bensì una voltura contattando il fornitore con cui è attiva l'utenza: una volta andata in porto la pratica ed intestate le utenze a proprio nome sarà possibile rivolgersi a qualsiasi altro fornitore del libero mercato per attivare una nuova offerta, magari una più conveniente

Contatore Gas Rimosso per morosità Va fatto un nuovo allaccio o semplicemente una riattivazione? In questo articolo ti spieghiamo come fare e a quale fornitore rivolgerti.

Sì ma come posso pagare di meno?

Ti ricontattiamo noi. Servizio Gratuito!
confronto tariffe

Qual è il gestore più conveniente?

Ricontattami

Se hai ricevuto bollette altissime, non pagarle non risolverà il tuo problema. Innanzitutto verifica che il fornitore non abbia fatto errori durante la fatturazione: in questo caso puoi richiedere la rettifica della bolletta e richiederne una nuova detta bolletta fuori ciclo. Se la fatturazione è corretta, ma non riesci a sostenere tutte le spese fisse per il mantenimento della tua casa, ricorda che esiste il bonus energia dedicato alle famigli con difficoltà economiche. Scopri se rientri nei requisiti minimi per poter inoltrare la richiesta per il Bonus Energia e per il Bonus gas.

Aggiornato il

Leggi le Ultime Guide sulla Gestione Utenze