ATTIVA UN CONTRATTO IN 10 MINUTI! 02.829.415.99 Parla con un esperto gratuitamente
Chiamata Gratuita Info

ATTIVA UN CONTRATTO IN 10 MINUTI! Un nostro esperto ti ricontatterà al più presto!
Prendi un Appuntamento Info

Piattaforma Zero Emissioni

Scopriamo insieme cos’è la piattaforma Zero Emissioni e vediamo quali sono i suoi scopi e i suoi obiettivi. La piattaforma Zero Emissioni viene fondata nel 2005, essa è, appunto, una piattaforma tecnologica europea per le centrali a combustibile fossile a emissioni zero (per questo la sigla ZEP, in inglese Zero Emission Platform). Tale piattaforma è una coalizione unica di parti unite nell’interesse, e nel sostegno, all’acquisizione e allo stoccaggio di CO2 (CCS=carbon capture and storage) come tipo di tecnologia fondamentale per la lotta ai cambiamenti climatici. Zero Emissioni, inoltre, funge da consulente della Commissione europea per la ricerca, la dimostrazione e il dispiegamento di CCS. Tutte le utility europee, le compagnie petrolifere, i fornitori di attrezzature, gli scienziati, gli accademici e le ONG ambientali che insieme formano ZEP hanno, principalmente, tre obiettivi principali che sono i seguenti:

  • Consentire a CCS una tecnologia chiave per la lotta ai cambiamenti climatici.
  • Rendere commercialmente valida la tecnologia CCS entro il 2020 attraverso un programma di dimostrazione sostenuto dall'UE.
  • Accelerare la ricerca e lo sviluppo nella tecnologia CCS di prossima generazione e la sua ampia diffusione post-2020.

ZEP è nato dal riconoscimento da parte dell'UE del CCS come componente chiave di qualsiasi futuro sistema energetico sostenibile. La sua missione? Semplice, identificare e rimuovere gli ostacoli alla creazione di centrali elettriche altamente efficienti che abbiano delle emissioni prossime allo zero. La prima iniziativa di ricerca sulla CCS può essere trovata a partire dal quadro del terzo programma dell'UE, datato 1990-1994, che poi è il suo principale strumento finanziario per sostenere attività di ricerca e di sviluppo per quasi tutte le discipline scientifiche. I programmi successivi, che a partire dal 2006 sono diventati programmi settennali, hanno dato un peso crescente ai progetti relativi alla CCS. Mentre l'UE avanza verso lo spiegamento di CCS, ZEP continuerà a servire come:

  • Consulente e facilitatore di CCS (consulenza a opera di esperti su tutte le questioni tecniche, politiche, commerciali e di altro tipo).
  • Collaboratore di tecnologie CCS: input su tutte le questioni tecnologiche, comprese raccomandazioni per tecnologie CCS di prossima generazione, tenendo conto dell'esperienza acquisita con il programma di dimostrazione CCS dell'UE.
  • Stimato comunicatore: educatore e fonte di informazioni, compreso l'impegno internazionale su CCS.

Nell'autunno del 2005, il consiglio consultivo e il gruppo di coordinamento di Zero Emission Platform, insieme a Working Groups e a Mirror Group, sono stati istituiti e ZEP ha pubblicato un documento di visione nel mese del maggio seguente. I gruppi di lavoro sono stati in seguito ribattezzati Taskforces, mentre il gruppo Mirror è diventato il gruppo governativo (Governament Group)..

Aggiornato il