Quanto costa un kWh con Eni Plenitude?

Contatta il tuo consulente - Servizio gratuito
Offerte Eni PlenitudeOfferte Eni Plenitude=

Info offerte e attivazioni Plenitude Gas e Luce

02 829 415 99 02 829 415 99
Info e attivazioni Plenitude Gas e Luce
Offerte Eni PlenitudeOfferte Eni Plenitude=

Servizio gratuito

Prendi appuntamento
Costo Eni kWh
Quanto costa 1 kWh con Eni Plenitude e qual è l'offerta più conveniente?

Sapere quanto costa un kWh con Eni Plenitude è un'informazione molto importante, in quanto ti permette di comprendere se la tua offerta è conveniente rispetto a quanto propone il mercato. Andiamo a vedere come effettuare il calcolo dei tuoi consumi di kWh con il fornitore Eni Plenitude.


In base all'andamento del prezzo del mercato, con l'offerta Trend Casa il costo al kWh è pari al prezzo del PUN + 0,0331 € e comprende sia il prezzo all'ingrosso che il contributo al consumo applicato per l'energia elettrica.

Attiva online Eni Trend Casa LuceAttiva online Eni Trend Casa Luce

Ogni offerta si caratterizza per condizioni economiche differenti. Questo significa che non esiste un unico costo del kWh valido per tutte le promozioni. L'offerta Trend Casa di Eni Plenitude prevede il pagamento dell'energia a prezzo d'ingrosso, a cui si aggiunge un piccolo contributo al consumo.

Quanto costa un kWh con l'offerta Eni Trend Casa?

Trend Casa Eni è una tariffa a prezzo variabile. È possibile dare un'occhiata al valore medio del PUN assunto in passato ma è difficilissimo stimare in modo attendibile il prezzo che la luce avrà nei prossimi mesi.

Il Martedì 06 Dicembre 2022, un cliente Eni che ha sottoscritto l'offerta Trend Casa ha pagato un corrispettivo luce pari al PUN + 0,0331 €/kWh. Questo corrispettivo include sia i prezzi all'ingrosso sia il contributo al consumo applicato per l'energia elettrica. Il solo contributo al consumo è pari a 0,0331€/kWh. Ricordiamo che il contributo al consumo include anche le perdite di rete.

Offerta Eni Plenitude Trend casa luce: Prezzo e Vantaggi
NOME OFFERTA PREZZO e SPESA MENSILE* VANTAGGI
Eni Plenitude Trend Casa luce
plenitude
Luce PUN + 0,0331 €/kWh
74,9 €/mese
Prezzo indicizzato al mercato PUN per la luce, energia verde, Sconto 12€ con domiciliazione su conto, sottoscrizione rapida e digitale, assistenza dedicata.
02 829 415 99Attiva Online
Attiva Onilne

*La spesa mensile è calcolata con una stima del prezzo medio del prezzo luce e del gas del prossimo anno realizzata dall'Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Cosa sono le perdite di rete? Sono le dispersioni di energia elettrica che avvengono nelle fasi di produzione e distribuzione della corrente. Il ciclo di vita dell'energia elettrica parte, infatti, dalle centrali in cui l'energia stessa viene prodotta e si conclude con la distribuzione presso i clienti. Durante il trasporto dalle centrali all'abitazione dei consumatori possono verificarsi delle dispersioni di energia.

Come si calcola il costo del kWh Eni?

Se gestisci personalmente le utenze della luce, ti sarà sicuramente capitato di accedere alle bollette. La maggior parte delle persone si sofferma sull'importo da pagare. Questo è un errore, in quanto una lettura approfondita della bolletta Eni ti permetterebbe di capire qual è il costo al kWh che stai pagando per l'utenza della luce.

Effettuare il calcolo è abbastanza semplice ma è importante conoscere alcune informazioni preliminari. Infatti, la bolletta della luce si compone di diverse voci di spesa, in genere presenti alla seconda pagina delle tue fatture. Per un calcolo corretto e più attendibile del costo del kWh non dovrai guardare all'importo totale della bolletta bensì alle spese per la materia energia (le altre voci sono le spese per il trasporto dell'energia e la gestione del contatore, IVA ed altre imposte).

Dovrai suddividere il costo della materia prima per il totale dei kWh consumati. Volendo essere ancora più precisi, se la tua bolletta presenta una suddivisione dei consumi per fasce orarie, potresti effettuare lo stesso calcolo prendendo in considerazione le varie fasce (F1, F2 ed F3). In questo modo, infatti, avresti la possibilità di conoscere il costo al kWh distribuito per le diverse fasce orarie e, dunque, di comprendere se c'è qualche abitudine da rivedere al fine di abbassare i consumi.

Come funziona il mercato all'ingrosso dell'energia elettrica?

Il mercato all'ingrosso dell'energia elettrica è legato all'andamento del PUN (Prezzo Unico Nazionale). Il valore del PUN è determinato dal Gestore dei Mercati Energetici (GME) ma, a sua volta, dipende da una svariata serie di fattori, molti dei quali legati anche alla situazione geopolitica internazionale.

Scegliere un'offerta luce con prezzo legato all'andamento del mercato dell'energia elettrica permette di usufruire di costi minori in caso di abbassamento del valore del PUN. Di contro, il rischio è di trovarsi con una bolletta più alta in caso di incrementi del valore medio del Prezzo Unico Nazionale.

C'è da dire che, vista la grande instabilità e la forte impennata verso l'alto dei costi dell'energia, quasi tutti i fornitori propongono offerte luce a prezzo indicizzato. In questo modo, infatti, le compagnie si tengono al riparo dalle oscillazioni dei prezzi. Una tariffa a prezzo fisso rischierebbe, infatti, di erodere i guadagni dei gestori, specie nel caso in cui il mercato dell'energia dovesse andare incontro a forti rialzi.

Qual è il prezzo del PUN oggi?

Il PUN, o Prezzo Unico Nazionale, rappresenta la media aritmetica dei valori registrati tutti i giorni di un dato mese nelle diverse fasce orarie. Il suo valore viene pubblicato sul sito del Gestore dei Mercato Energetici (www.mercatoelettrico.org). Per ottenere il valore medio del PUN è necessario attendere la fine del mese corrente. Inoltre, è doveroso sottolineare che non esiste un unico valore del PUN ma questo cambia per le cinque fasce di consumo esistenti:

  1. Fascia monoraria;
  2. Fascia F1;
  3. Fascia F2;
  4. Fascia F3;
  5. Fascia F23.

Quali sono i vantaggi di Trend Casa Eni?

Trend Casa Eni è un'offerta vantaggiosa sotto tanti punti di vista. La promozione prevede, infatti, l'impiego di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili ed in possesso della Garanzia d'Origine. Puoi sottoscrivere Trend Casa Eni Plenitude nel caso in cui tu debba passare ad Eni da un altro gestore della luce. Sarà Eni ad occuparsi di inviare la disdetta al tuo fornitore, garantendo la continuità della fornitura e, dunque, evitando qualsiasi interruzione del servizio. Inoltre, il passaggio ad Eni è a costo zero.

Inoltre, Eni Plenitude permette di gestire comodamente l'utenza online. Dall'area utente, infatti, è possibile:

  • Verificare i consumi;
  • Inviare l'autolettura;
  • Consultare tutte le informazioni relative alla tua fornitura;
  • Dare un'occhiata allo storico dei pagamenti.

Quali documenti servono per attivare Trend Casa Eni?

Abbiamo visto che l'offerta Trend Casa può essere attivata anche nel caso in cui tu debba effettuare un trasloco, indipendentemente dalla situazione del tuo contatore. Addirittura, la promozione si rivolge pure a chi ha appena installato il contatore e necessita della prima attivazione. Per passare ad Eni Trend Casa ti serviranno pochi ma importanti documenti, vale a dire:

  • La tua ultima bolletta della luce;
  • Un valido documento d'identità dell'intestatario della bolletta;
  • Il codice fiscale;
  • IBAN (solo nel caso in cui si scelga di attivare la domiciliazione bancaria).

Perché Eni consiglia di attivare la domiciliazione bancaria? Oltre al fatto che questa scelta ti libera da qualsiasi impegno rispetto alle tue utenze (l'importo della bolletta viene addebitato direttamente sul conto corrente), Eni ti offre fino a 24 € di sconto sulle tue bollette in due anni (1€ al mese). Ecco perché potrebbe essere conveniente optare per la domiciliazione bancaria.

Eni Trend Casa: come pagare le bollette?

Oltre alla domiciliazione bancaria, Eni offre diversi metodi di pagamento. Uno di questi è il bollettino, allegato ad ogni bolletta ed utilizzabile presso:

  • Negozi Eni Plenitude;
  • Sportelli ATM;
  • Banche;
  • Uffici postali;
  • Punti postali;
  • Supermercati, tabaccherie, bar, edicole, ricevitorie ed altri negozi convenzionati.

Puoi effettuare il pagamento della bolletta Eni anche online, sia dall'App che dall'area clienti, tramite:

  • Carta di credito;
  • Paypal.

Le bollette della luce prevedono un periodo di fatturazione bimensile. L'unica eccezione riguarda il caso in cui tu abbia optato per una fornitura congiunta luce e gas. In casi del genere, ti arriverà una sola bolletta e il periodo di fatturazione corrisponderà alla periodicità più frequente.

Sta a te scegliere se attivare la bolletta digitale o quella cartacea. Con la bolletta digitale eviterai spreco di carta e riceverai tutte le bollette direttamente sulla tua e-mail. Dall'area utente potrai consultare lo storico delle tue bollette relative agli ultimi cinque anni. La bolletta cartacea prevede, invece, l'invio per posta, all'indirizzo da te comunicato in fase di attivazione dell'offerta.

Come contattare Eni Plenitude?

Grazie ai contatti Eni puoi parlare con un operatore e ricevere assistenza rispetto a qualsiasi dubbio o richiesta di informazioni. Dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 20 puoi telefonare al Numero Verde Eni 800.900.700. Se, invece, chiami da cellulare, puoi telefonare allo 02.44.41.41, dalle 6 alle 24. Per la comunicazione dell'autolettura puoi chiamare al numero 800.999.800 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

Eni Plenitude vanta una forte presenza su tutto il territorio italiano. Dal sito ufficiale del fornitore potrai facilmente trovare il negozio più vicino alla tua abitazione. Se sei un cliente Eni, ti consigliamo di scaricare l'App ufficiale del gestore e di iscriverti all'area clienti. In questo modo, infatti, potrai contattare velocemente la tua compagnia e richiedere assistenza.

Ti consigliamo, infine, di consultare la sezione Modulistica Eni, dove potrai trovare moduli ed informazioni per svariate esigenze, tra cui:

Aggiornato il