elenco fornitori energia elettrica e gas
lista fornitori luce e gas

Info attivazioni luce e gas (subentro, allaccio o voltura?)

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

elenco fornitori energia elettrica e gas
lista fornitori luce e gas

Info attivazioni luce e gas (subentro, allaccio o voltura?)

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Ascotrade Allaccio Luce e Gas: Tempistiche, Costi e Guida per l'Installazione dei Contatori

allaccio-ascotrade
Fare un allaccio con Ascotrade richiede del tempo, ma è semplice. Qui trovi tutte le informazioni su tempi e costi.

In caso di allaccio delle utenze con Ascotrade, puoi richiedere la modulistica al numero verde 800.383.800. Per un'operazione di allaccio ci vogliono massimo 60 giorni lavorativi, con un costo medio di 452,27€ + IVA per il contatore luce domestico con potenza di 3 kW.


Allaccio con Ascotrade: quanto costa e quanto tempo ci vuole?
Fornitore 🏭 Tempi di attivazione ⏲️ Costi 💰
Logo Ascotrade

Ascotrade

Luce: fino a 50 giorni lavorativi

Gas: fino a 60 giorni lavorativi

Luce: 452,72€ + IVA

Gas: da 200€ a 900€ circa

Come fare un allaccio con Ascotrade?

Per fare un allaccio con Ascotrade bisogna chiamare il numero verde 800.383.800 e compilare l'apposita modulistica. Il numero è attivo da lunedì al venerdì 8-20, sabato 8-18.

L'allaccio (o allacciamento) è una procedura che permette di collegare un immobile alla rete nazionale di luce e gas, installando anche i contatori. Si tratta di un'operazione con tempistiche abbastanza lunghe, dunque muoviti con il giusto preavviso!

Quando fai un allaccio, devi scegliere il fornitore di luce e gas a cui vuoi affidarti per le tue utenze. Nel caso di Ascotrade, richiedere un allaccio è molto semplice: ti basterà contattare il fornitore e richiedere la modulistica specifica da compilare e inviare. Esistono due modi per farlo:

  • Contatta il numero verde 800.383.800 (attivo lun-ven 8-20, sab 8-18) e richiedi i moduli per l'allaccio con Ascotrade;
  • Fai una richiesta sul sito www.ascotrade.it. Nella sezione "Diventare cliente", seleziona "Nuovo allacciamento" in "tipologia di richiesta".

Qui sotto trovi un'immagine che può aiutarti ad orientarti nella pagina web. Si tratta di un semplice menù a tendina. 

ascotrade-allaccio
Ecco la schermata su come fare un allaccio con Ascotrade tramite il sito web www.ascotrade.it

Una volta seguiti tutti i passaggi burocratici, Ascotrade provvederà a inoltrare la richiesta di allaccio al tuo distributore locale. In tabella, trovi tutti i passaggi più nel dettaglio.

Guida all'Allaccio Ascotrade
Passaggi 📋 Cosa fare 📤
Controlla il contatore 🔍 Bisogna controllare se il contatore è attivo. Se lo è, potrai procedere con la voltura, altrimenti dovrai richiedere un subentro.
Trova i dati importanti 🗃️ Tieni pronti Documento d'Identitàe-mail, indirizzo dell'immobiledati catastali.
Contatta Ascotrade 📞 Contatta Ascotrade al numero verde 800.383.800 o fai richiesta dei moduli tramite il sito web.
Contratto 📜 Firma il tuo contratto per l'allaccio con Ascotrade.
Invio della pratica 📤 Ascotrade inoltra la tua pratica al distributore locale.
Sopralluogo  🔦 Il distributore locale invia un tecnico per fare un sopralluogo dell'immobile.
Preventivo 📑 Il distributore stilerà un preventivo, differente a seconda della complessità dell'operazione.
Installazione contatore 🔧 Dopo aver accettato e pagato il preventivo, si può installare il contatore.
Attivazione fornitura 💡 Installato il contatore, anche la fornitura sarà attiva.

Allaccio Ascotrade numero verde

Vuoi metterti in contatto con Ascotrade per avere ulteriori informazioni sulla richiesta di allaccio? Fortunatamente, questo fornitore mette a disposizione più canali per entrare in contatto con i suoi potenziali o attuali clienti. Il più utilizzato è il numero verde, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 18. 

Trovi in ogni caso tutti i contatti che ti servono in tabella

Numero Verde Ascotrade e contatti 📠
Numero Verde Ascotrade 800.383.800
lun-ven 8-20, sab 8-18
Fax Ascotrade 0438.98.57.67
lun-ven 8-20, sab 8-18
E-mail Ascotrade info@ascotrade.it
PEC Ascotrade ascotrade@pec.ascocert.it
App Ascotrade L'applicazione è disponibile per smartphone e tablet su android e iOS.
Area Clienti AscoClick Puoi accedere all'area clienti da servizionline.gruppoascopiave.it
Sede legale Ascotrade Puoi contattare la sede legale con il centralino 0438.90.71.11
lun-ven 8-20, sab 8-18
Sportello Ascotrade più vicino Puoi recarti allo sportello più vicino e parlare con un operatore
Facebook Ascotrade @Ascotrade
Instagram Ascotrade @ascotrade

Quanto tempo ci vuole per fare un allaccio con Ascotrade?

Per fare un allaccio con Ascotrade ci vogliono fino a 50 giorni lavorativi per la luce e fino a 60 giorni lavorativi per il gas. Le tempistiche possono allungarsi in caso di operazioni complesse.

Tempistiche allaccio Ascotrade luce/gas
Contatore 🎚️ Preventivo 📑 Allaccio 🔌
Gas 🔥 15-30 giorni lavorativi 10-50 giorni lavorativi
Luce ⚡ 20 giorni lavorativi 10-60 giorni lavorativi

Il tempo necessario per effettuare una pratica di allacciamento è stabilito dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), ed è uguale per tutti i fornitori. Nella fattispecie, sarà il distributore locale a occuparsene. Bisogna comunque considerare che le tempistiche sono indicative, perché i lavori possono subire dei rallentamenti a seconda della complessità della procedura di allaccio.

Nel caso del contatore dell'energia elettrica, le tempistiche massime sono di 20 giorni lavorativi per il preventivo e di 50 giorni lavorativi per l'installazione definitiva. Il distributore locale, tuttavia, può metterci anche di meno se l'operazione risulta più semplice.

Per quanto riguarda il contatore del gas, invece, i tempi si allungano leggermente, e si arriva a 30 giorni lavorativi per il preventivo e 60 giorni lavorativi per l'installazione. Trattandosi di un'operazione molto delicata, infatti, i tecnici hanno generalmente bisogno di più tempo per fare il sopralluogo. Per questioni di sicurezza, infatti, l'ARERA ha imposto una procedura particolare, chiamata anche Delibera 40, come il provvedimento in cui è contenuta. Anche in questo caso, tuttavia, se l'operazione risulta semplice, il distributore può impiegare anche meno giorni per l'allaccio.

Ricorda che hai a disposizione 3 mesi per accettare il preventivo. Se non accetti, dovrai ripetere da capo l'intera procedura, e rimetterti in contatto con il fornitore.

Delibera 40: che cos'è e in cosa consiste? La Delibera 40/2014/R/gas è il provvedimento in cui l'ARERA ha stabilito le nuove norme di sicurezza in merito all'allaccio alla rete nazionale del gas. In questa delibera sono contenute tutte le indicazioni che il distributore locale e i suoi tecnici devono seguire per installare un contatore del gas in piena sicurezza.

Quanto costa l'allaccio con Ascotrade?

L'allaccio con Ascotrade costa 452,27 € + IVA per l'energia elettrica nel caso di utenti domestici standard (contatore con potenza 3kW). Per il gas, si può arrivare anche a 900 €.

L'allaccio è senza ombra di dubbio l'operazione relativa alle utenze più costosa. Rispetto alle altre procedure, infatti, vanno impiegati esperti, vanno fatti sopralluoghi dettagliati e vanno rispettate norme di sicurezza rigidissime per l'installazione dei contatori. Di conseguenza, sono numerose le voci di costo che influiscono sul prezzo finale.

Per un utente medio, il costo della procedura per la luce ammonta a 452,27 € + IVA, per via di una quota fissa, rappresentata dai costi amministrativi spettanti al distributore, e due quote variabili, ovvero la distanza dalla cabina di trasformazione più vicina e la potenza del contatore.

Per quanto riguarda il gas, è difficile prevederlo, perché entrano ulteriori fattori in gioco. In ogni caso, si può arrivare anche a 900 €.

Vuoi sapere quali costi influiscono nella tua pratica di allaccio con Ascotrade? Puoi consultare la tabella.

Allaccio Ascotrade: Guida Rapida ai Costi
Energia Elettrica ⚡ Gas 🔥
Quota Fissa: 25,20  di costi amministrativi spettanti al distributore locale. Quota Fissa: l'importo è di 47 € fino a una potenza termica di 35kW, come pagamento degli oneri amministrativi.
Quota Distanza: è scaglionata in base alla distanza dalla cabina di trasformazione più vicina. Nel caso delle abitazioni residenziali, è fissa e ammonta a 189,71. Non esistono quote variabili in base a distanza o potenza.
Quota Potenza: la spesa corrisponde a circa 71,32 €/kW. L'utenza media ha un contatore con potenza 3kW. Considerata la zona e la complessità degli scavi, l'intervento può costare dai 200 € ai 900 €.

Allaccio temporaneo: una soluzione per le aziende "mobili" 🚛 Se sei il titolare di un cantiere o di un'impresa che ha una sede fisica temporanea/itinerante, puoi chiedere l'allaccio temporaneo, che dura fino a 3 anni. Al termine di questo periodo, verrà fatto un intervento per disinstallare il contatore.

Cosa fare se c'è il contatore: subentro e voltura Ascotrade

Se il contatore è già presente, sei più che a metà dell'opera: non dovrai infatti porti il problema di richiedere un allaccio, ma dovrai fare un semplice subentro. Se invece il tuo intento è di cambiare intestatario della fornitura con contratto già attivo, dovrai fare una voltura.

In tabella trovi spiegate le differenze fra queste due operazioni. Se vuoi saperne di più, puoi consultare le nostre guide su come fare un subentro e una voltura con Ascotrade.

Subentro e Voltura Ascotrade: le differenze
Subentro Voltura
Operazione da compiere quando il contatore è installato ma inattivo per volontà dei precedenti inquilini. Non esiste quindi un contratto di fornitura. Operazione da compiere quando il contatore è attivo, esiste un contratto di fornitura e bisogna semplicemente cambiare intestatario.

Se vuoi invece sapere più nel dettaglio come funzionano le diverse operazioni che puoi fare con una fornitura, puoi consultare le seguenti pagine:

Dati necessari per fare un allaccio con Ascotrade

Per richiedere una procedura di allaccio con Ascotrade, dovrai munirti dei seguenti dati:

  • Indirizzo dell'immobile per cui si richiede l'allaccio;
  • Nominativo dell'intestatario;
  • Indirizzo e-mail dell'intestatario;
  • Potenza del contatore per l'energia elettrica (solitamente di 3kW per il contatore domestico);
  • Potenza termica e classe del contatore gas (solitamente G4 per uso domestico);
  • Utilizzo del gas (riscaldamento, cucina, etc.);
  • Dati catastali dell'immobile;
  • Codice Iban se si vuole fare l'intestazione bancaria.

Si tratta di dati abbastanza semplici da reperire. Puoi trovare buona parte di questi dati nel contratto di affitto o di proprietà dell'immobile o tra le informazioni personali del futuro intestatario

Sede legale Ascotrade

Essendo l'allaccio una procedura delicata, in caso di problemi durante la stipula del contratto può essere una buona idea recarsi alla sede legale del fornitore. In questo caso, la sede legale di Ascotrade si trova in Via Verizzo, 1030 - 31053, Pieve di Soligo (TV). Trovi l'ubicazione precisa sul box di Google Maps qui sotto. La sede è aperta dal lunedì al venerdì 8-20 e sabato 8-18.

Ascotrade e gruppo Ascopiave

Ascotrade è un'azienda parte del gruppo Ascopiave, quest'ultimo a sua volta partner del gruppo Hera. Ascopiave S.p.A. possiede tante altre aziende, attive nella distribuzione e nella fornitura di luce e gas. Puoi trovarle nell'elenco che segue. In basso, invece, trovi una tabella di differenze fra Ascotrade, Ascopiave e Ascopiave Energie, altro fornitore di proprietà del gruppo.

Fornitori e Distributori del Gruppo Ascopiave
Numero Verde Ascotrade, Ascopiave Energie e Ascopiave S.p.A.
Azienda Numero Verde
Logo Ascotrade S.p.A.

Ascotrade
(Fornitore)

800.383.800
Logo Ascopiave Energie

Ascopiave Energie
(Fornitore)

800.366.466
Logo Gruppo Ascopiave

Ascopiave S.p.A.
(Distributore)

0438.980.098
Aggiornato il