Domiciliazione Bancaria Bollette: Revoca e Attivazione

Ti ricontattiamo noi. Servizio Gratuito!
confronto tariffe

Qual è il gestore più conveniente?

Ricontattami
revoca domiciliazione bancaria Enel

Gli impegni da ricordare sono numerosi e spesso gestire le spese mensili legate alle utenze può risultare complicato. Fortunatamente, una soluzione pratica c'è: parliamo della domiciliazione bancaria delle utenze, che prevede l’addebito automatico dell'importo sul conto corrente bancario.


Che Cos'è la Domiciliazione Bancaria?

Come abbiamo già accennato, la domiciliazione bancaria è l’operazione che consente di addebitare automaticamente sul conto bancario del cliente le fatture delle utenze. In soldoni, sarà la banca a pagare automaticamente le utenze per te addebitando la somma sul tuo conto corrente. Il tipo di procedura che viene utilizzato oggi per la domiciliazione bancaria delle utenze prende il nome di Sepa Direct Debit (SDD), che dal 1° febbraio 2014 ha sostituito la procedura chiamata Rapporti Interbancari Diretti (RID) per tutte le bollette della luce e del gas.

Il SEPA Direct Debit è lo strumento di pagamento che permette al fornitore di disporre gli incassi in euro all'interno dell'area SEPA in base ad un accordo preliminare tra creditore (fornitore di energia elettrica) e debitore (cliente) che consente di addebitare in modo automatico la somma della fattura sul conto bancario del cliente. 

Come si attiva la domiciliazione bancaria

domiciliare le bollette

La procedura per l’attivazione della domiciliazione bancaria delle utenze è semplicissima: si decide tutto in fase di sottoscrizione del contratto. Nel momento in cui sottoscrivi un contratto di fornitura puoi scegliere il metodo di pagamento che si accorda maggiormente con le sue necessità: domiciliazione bancaria o bollettino postale, o anche ricezione cartacea o digitale tramite e-mail delle bollette. Ricorda che per alcune offerte, le cosiddette offerte web, la domiciliazione bancaria è obbligatoria ai fini dell’attivazione dell’offerta. 

Ma attenzione: bisognerà, naturalmente, essere titolari di un conto corrente bancario, postale o di una carta di credito. Generalmente, non sono previste né spese aggiuntive, né costi aggiuntivi per la domiciliazione delle utenze sul conto bancario.

Quando viene scalato l'importo della fattura?Dovranno passare circa 10 giorni dal ricevimento della bolletta perché l’importo della fattura venga scalato dal tuo conto corrente.

Come si disattiva la domiciliazione bancaria?

Molti di voi si staranno chiedendo: se ho attivato l’opzione di domiciliazione bancaria delle utenze, come potrò disattivarla in futuro? Non vi preoccupate: la revoca del servizio di domiciliazione bancaria segue (quasi) le stesse modalità del servizio di attivazione.

Prima di tutto, ci si può rivolgere al proprio istituto di credito o all’azienda stessa. Spesso si può bloccare e annullare il pagamento già online, in modo autonomo. Se per esempio, una delle bollette ricevute vi sembra troppo alta e credete ci sia un errore, è possibile contestarla e annullarne l’addebito nella sezione pagamenti. In questo caso, però, ci sono ovviamente dei tempi prestabiliti per farlo ed ottenere un eventuale rimborso.

Sarà possibile valutare anche una sospensione temporanea del servizio: questo può avvenire se per esempio la procedura è relativa a un solo errore nel servizio e, per questo, non è necessario ricorrere alla revoca definitiva.

C’è inoltre la variabile dell’istituto di credito, poiché non tutti agiscono nello stesso modo. Alcuni, per esempio, potrebbero concedere l’attivazione direttamente dall’home banking, altri richiedono di presentarsi direttamente allo sportello. Lo stesso vale anche per la procedura di revoca della domiciliazione bancaria delle utenze.

Insomma, bisogna informarsi: la procedura di disattivazione potrebbe non essere così rapida e automatica.

Perché scegliere la domiciliazione bancaria

Come buona parte dei servizi digitali, anche la domiciliazione bancaria permette di approfittare di una moltitudine di vantaggi tra i quali:

  • Evitare lunghe code nelle poste o nei centri Sisal per il pagamento delle bollette cartacee
  • Non dover effettuare nessuna operazione sul proprio conto corrente in quanto l’addebito è automatico
  • Approfittare di alcune delle offerte più vantaggiose sul mercato riservate a coloro che hanno optato per la domiciliazione bancaria
  • Risparmiare 12 euro all’anno per il costo del bollettino postale
  • Evitare il deposito cauzionale al momento della sottoscrizione del contratto (cosa che potrebbe avvenire per il bollettino postale)
  • Avere il vantaggio ulteriore di poter controllare tutto dall’app o dal sito web: qualora si abbiano dei dubbi, basterà controllare e consultare lo storico delle fatture già pagate, comodamente ordinate e conservate in modo digitale.
  • Non correre mai il rischio di dimenticare il pagamento delle fatture ed evitare il pagamento di more a causa di bollette scadute.

Al momento le cosiddette offerte web con obbligo di domiciliazione bancaria sono quelle con i prezzi luce e gas più bassi. A tal proposito, vi servirà confrontare i prezzi di luce e gas per trovare l’offerta più conveniente. Ma spesso l’indecisione fa breccia alla nostra porta: sarà meglio Enel o Enel Energia?

Per conoscere quali sono le migliori offerte che prevedono la domiciliazione bancaria delle bollette, contattaci allo 02 829 415 99 02 829 415 99 per parlare con il tuo consulente Selectra Servizio Gratuito!!.

Il Caso Specifico: la Domiciliazione Bancaria con Enel

Prima di partire con le spiegazioni è necessario ricordare una fondamentale differenza: Enel possiede due marchi di vendita: Servizio Elettrico Nazionale ed Enel Energia. Il primo opera nel mercato di tutela; il secondo nel libero mercato.

Enel Energia

revoca domiciliazione bancaria enel

Nel caso della domiciliazione bancaria delle bollette Enel i passaggi sono pochi e facili. I servizi online di Enel Energia ti permettono di pagare la bolletta tramite area clienti ed app MyEnel. Il primo passaggio per effettuare il pagamento con un click è effettuare la registrazione e scaricare l’app.

Successivamente, si dovrà accedere all’area clienti con le proprie credenziali, si clicca sulla voce modalità di pagamento, si indica il proprio IBAN o il numero della carta di credito e il gioco è fatto. In alternativa, puoi recarti presso la tua banca, all'ufficio postale o inviare ad Enel Energia il modulo che trovi sul retro del bollettino di pagamento della tua bolletta. Una volta compilato e firmato, inoltralo tramite uno dei seguenti canali:

  • La sezione Carica i tuoi documenti sul sito www.enel.it;
  • Email, all’indirizzo allegati.enelenergia@enel.com;
  • Il numero fax 800.046.311;
  • Posta ordinaria all’indirizzo Enel Energia SpA - C.P. 8080 - 85100 Potenza.

Per quanto riguarda le opzioni di pagamento, disporrai di un ampio ventaglio di scelta: oltre al tradizionale IBAN, potrai pagare con la carta di credito (Visa, American Express, Mastercard, Diners), Paypal o Mybank.

Il servizio di domiciliazione bancaria delle utenze è attualmente disponibile su web solo per addebiti diretti su conti correnti italiani. Per quanto riguarda gli addebiti su conti correnti esteri, dell’Unione Europea o svizzeri,sarà necessario fornire i dati nella chat.

Servizio Elettrico Nazionale

domiciliazione bancaria servizio elettrico nazionale

Se sei cliente di Servizio Elettrico Nazionale, i passaggi per attivare la domiciliazione bancaria sono gli stessi: ·

Anche in questo caso potrai pagare con il tuo conto corrente bancario o postale, con la tua carta di credito (Visa, Diners, Mastercard, American Express e Postepay), con SisalPay o con il tuo account PayPal.

Se attivi la domiciliazione bancaria o postale e sei titolare di un contratto di uso domestico residente, ti restituiranno il deposito cauzionale ed i relativi interessi maturati. È possibile verificare lo stato delle tue bollette in qualsiasi momento entrando nell'Area Clienti e cliccando sulla voce "La tua bolletta> Controlla la bolletta".

Aggiornato il

Leggi le Ultime Guide sulla Gestione Utenze