Enel Deposito Cauzionale: quando avviene il Rimborso?

attivazione contatore

Sto traslocando: come attivo i contatori a mio nome?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

deposito cauzionale luce e gas

Quando sottoscrivi un contratto di luce o gas puoi scegliere se pagare le bollette tramite domiciliazione bancaria o bollettino postale. Se scegli quest'ultima opzione ti verrà richiesto di versare un deposito cauzionale che ti verrà rimborsato una volta rescisso il contratto di luce o gas.


Quindi se Enel Energia o il Servizio Elettrico Nazionale ti richiedono tale somma, sicuramente avrai scelto di pagare le tue bollette tramite bollettino postale. Perché è richiesto il deposito in questa occasione e come ti verranno restituiti questi soldi?

Perché devo versare il Deposito Cauzionale?

Se scegli di pagare le bollette tramite bollettino, qualsiasi fornitore ha il diritto ricevere un deposito cauzionale. Questo perché il fornitore deve potersi tutelare da un potenziale inadempimento da parte tua. Per dirlo in parole povere, il deposito cauzionale tutela il fornitore dalle bollette non pagate in tempo o non pagate affatto. Questo rischio non c'è quando il cliente sceglie la domiciliazione automatica su conto corrente delle bollette di luce e gas. Ecco spiegato il perché il deposito cauzionale viene richiesto solo nel caso in cui si opta per il classico pagamento con bollettino.

deposito cauzionale o domiciliazione Conviene Scegliere la Domiciliazione Bancaria? I motivi per preferire la domiciliazione bancaria al classico bollettino postale sono molteplici.
  • Eviti il pagamento del deposito cauzionale che viene di solito addebitato nella prima bolletta che causa quindi una maggiorazione della spesa totale;
  • Eviti i costi di commissione per il pagamento del bollettino che si aggirano attorno a 1,50€ o 2€;
  • Eviti inutili file alle poste o presso i punti vendita autorizzati alla riscossione delle bollette;
  • Non potrai mai più dimenticarti di pagare la bolletta che viene riscossa in automatico alla scadenza. Ovviamente riceverai la bolletta una settimana prima per poter bloccare il pagamento qualora ci fosse un errore di fatturazione.

A quanto ammonta il Deposito Cauzionale Enel?

Il costo del deposito cauzionale non è mai fisso perché varia a seconda della potenza del tuo contatore luce o del consumo annuale del gas. L'ARERA, Autorità che regola il mercato dell'energia elettrica e del gas in Italia, ha stabilito dei tetti massimi a tutela dei consumatori: in poche parole, un fornitore non può mai chiedere come deposito cauzionale una somma più alta del tetto stabilito da ARERA. Può però proporre un costo più basso o addirittura decidere di non richiederlo, ma quest'ultima opzione è abbastanza rara per i motivi spiegati nel paragrafo precedente.

A quanto ammonta in euro il deposito cauzionale Enel? Come dicevamo il deposito varia a seconda della potenza del contatore scelta, per quanto riguarda l'utenza luce, e a seconda del consumo, per quanto riguarda il gas. Facciamo vari esempi per capire quanto ti verrebbe a costare il deposito cauzionale sia per luce che per gas.

Deposito Cauzionale Luce (11,50€ al kW)
Potenza Contatore Valore Deposito Cauzionale
3 kW (più comune) 34,50€
4,5 kW 51,75€
6 kW 69€
Deposito Cauzionale Gas (varia in base ai consumi)
Consumi Smc annui Valore Deposito Cauzionale
500 30€
500 - 1500 (più comune) 90€
1500 - 2500 150€
2500 - 5000 300€

Ricorda che i clienti beneficiari del bonus sociale, il tetto massimo del deposito cauzionale luce è di 5,2€ per kW di potenza impegnata; per i clienti non domestici (ad esempio i clienti con partita iva), invece, è di 15,5€ per kW per potenza fino a 16,5 kW.

Deposito Cauzionale Luce e Gas: va pagato tutto in una volta?

Il deposito cauzionale si somma al totale della spesa in bolletta per cui non dovrai fare un versamento a parte ma il deposito comparirà in fattura. Solitamente per i nuovi, il fornitore addebita 5,2€ per ogni kW e la restante somma la rateizza nei successivi 12 mesi. Facciamo un esempio con un contatore di 3 kW: la prima rata del deposito sarà di 15,9€ e per i successivi 12 mesi il versamento sarà di 1,60€ (per un totale di 18,9€ che sommati ai 15,9€ daranno appunto il totale di 34,50€).

Il deposito cauzionale è più alto se il cliente è un cattivo pagatoreSe il cliente ha alle spalle una serie di bollette morose e mancati pagamenti, anche non consecutivi durante l'anno precedente alla sottoscrizione del nuovo contratto di luce o gas, il deposito cauzionale sarà il doppio. Ma la metà dell'importo versato sarà restituita il cliente paga regolarmente le bollette durante i successivi 12 mesi.

Vengono maturati Interessi sul Deposito Cauzionale?

Il deposito cauzionale matura interessi? Solitamente quando si parla di contratti d'affitto, la risposta è sì. La legge stabilisce infatti che il deposito cauzionale frutta degli interessi ma questo discorso al momento vale solo in caso di contratti di locazione. Nonostante l'ARERA si sia espressa a favore della maturazioni degli interessi sul deposito cauzionale per luce e gas, i fornitori non rispettano tale direttiva e non corrispondono alcun tipo di interesse all'ora di restituire la somma ai propri clienti. A tutela dei consumatori intervengono le associazioni a cui ci si può rivolgere, anche se va ricordato che trattandosi di piccole somme gli interessi maturati sono anch'essi minimi soprattutto in caso di forniture di breve durata.

Come Ricevere il Rimborso del Deposito Cauzionale?

enel rimborso deposito cauzionale
Devi fare richiesta?

Se ti stai chiedendo come riavere i soldi del deposito cauzionale Enel, probabilmente ti trovi in una di queste situazioni:

  • Hai lasciato la casa in cui eri in affitto ed il nuovo coinquilino si è assunto il compito di provvedere alla voltura (pratica con la quale verrà tolto il tuo nome dal contratto);
  • Hai chiuso i contatori e chiesto la disdetta ad Enel Energia;
  • Hai cambiato fornitore quindi in automatico il contratto con Enel è stato rescisso per passare al nuovo gestore;
  • Ricorda che il deposito non è dovuto se le bollette sono pagate con domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito. Se decidi di passare dal pagamento con bollettino ad uno dei metodi elencati Enel deve restituirti la somma eventualmente già versata come garanzia.

Il deposito cauzionale Enel verrà restituito nella bolletta di chiusura, ovvero nell'ultima bolletta di conguaglio che Enel ti invierà entro sei settimane dal recesso in caso di cessazione della fornitura. Anche se passi alla domiciliazione bancaria, la somma del deposito verrà scontata nelle successive bollette della luce e del gas. Il deposito in genere viene rimborsato nell'ultima bolletta di conguaglio in caso di cessazione. Se riscontri incongruenze nell'ultima bolletta di conguaglio, qui trovi i contatti Enel per parlare con il servizio clienti e ricevere assistenza.

Nell'eventualità in cui riscontri dei problemi per la ricezione del rimborso, ricorda che hai tutto il diritto di esporre un reclamo ad Enel per essere vittima di un disservizio. Puoi quindi inviare una segnalazione nelle modalità previste dal fornitore. Se stai cercando maggiori informazioni ecco come inviare un reclamo ad Enel Energia e dove scaricare i moduli in formato pdf.

Aggiornato il