Cos'è il CCR che paghi in Bolletta Gas?

migliore offerta gas

Ti va di risparmiare?

Abbassa la bolletta del gas e risparmia fino a 150€ annui! (lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

ccr gas

CCR, Cmem, QVD, ecc. a volte le voci in bolletta gas sembrano essere scritte per non essere capite. Ma in realtà si tratta di acronimi che una volta scomposti prendono forma e significato.


Ecco perché questa rubrica dedicata a comprendere la bolletta del gas, tratta ciascuna di queste componenti per rendere chiaro ed evidente ciò che stai pagando per usufruire del gas presso il tuo domicilio o la tua attività.

Il CCR corrisponde ai costi che i venditori devono sostenere per rifornire i propri clienti e per proteggere i clienti dai rischi di forti variazioni dei prezzi (dovute, ad esempio, a temperature invernali eccezionali, o a variazioni della domanda complessiva di gas). Si applica al gas consumato (euro/smc).

Glossario ARERAbolletta.arera.it

Qual è il Significato di CCR Gas?

Come dicevamo CCR è un acronimo e sta per Componente Copertura Rischi; si tratta di una quota stabilita da ARERA come avviene per altre componenti della bolletta (come la CMEM, ad esempio). A quali rischi ci si riferisce? La componente CCR è calcolata considerando i rischi relazionati all'approvvigionamento di gas sul mercato all'ingrosso e tali, ovvero:

  • rischio profilo, relativo al differenziale giornaliero, a parità di volumi complessivi, tra i volumi prelevati e i volumi (piatti) implicitamente assunti per il calcolo della componente CMEM (pari a 0,081616 €/GJ);
  • rischio eventi climatici invernali, relativo alla variazione del livello dei volumi forniti in seguito al verificarsi di temperature invernali particolarmente rigide o viceversa particolarmente miti (pari a 0,047443 €/GJ);
  • rischio livello, relativo alla variazione del livello dei volumi forniti in esito, ad esempio, al passaggio dei clienti al mercato libero dal servizio di tutela (posto pari a 0,017652 €/GJ );
  • rischio bilanciamento: relativo all'eventuale onere che il venditore sostiene in relazione alla corretta programmazione dei volumi giornalmente forniti (pari a 0,010372 €/GJ);
  • rischio pro die, relativo alle attuali modalità di attribuzione dei consumi ai fini della fatturazione ai clienti finali (pari a 0,200356 €/GJ).
Componente CCR Anno Termico 2020/2021
Semestre invernale
Da 01/10/20 a 31/03/21
0,786381 €/GJ
Semestre estivo
Da 01/04/21 al 30/09/21
0,778813 €/GJ

* Fonte DELIBERAZIONE 24 MARZO 2020 - 84/2020/R/GAS

La CCR fa parte della Spesa Materia Gas

Vuoi Abbassare La Bolletta? - Servizio Gratuito

Vuoi anche tu approfittare dello cambio fornitore ma non sai quale offerta scegliere tra le tante presenti sul mercato? Siamo qui per darti una mano: contattaci e ti seguiremo passo passo nella scelta del fornitore più adatto a te.


Ti chiamiamo noi!
cambiare gestore luce conviene

La Componente Copertura Rischi è inclusa all'interno della spesa materia prima gas ovvero lo spicchio di spesa che indica quanto effettivamente stai pagando il gas naturale. Tutte le altre voci (trasporto e gestione contatore, oneri di sistema e IVA e accise) sono tasse che pagano tutti i clienti a prescindere dal fornitore scelto.
Per sapere se un fornitore gas è più economico rispetto ad un altro dovrai prendere in considerazione tale spesa ai fini del confronto: mentre nel mercato tutelato tale spesa viene decisa dall'ARERA e cambia trimestralmente, nel mercato libero è il fornitore a decidere il prezzo in base alle dinamiche di concorrenza.

Aggiornato il

Leggi le Ultime Guide al Confronto Offerte

Mercato Libero Confronto Prezzi

Mercato Libero Confronto Prezzi

Il confronto prezzi energia nel mercato libero è complicato. Enel Energia, Sorgenia, Eni, Edison: quale scegliere? Ecco i migliori fornitori energia a confronto.