Quanto Pesa in Bolletta Gas la Spesa per Trasporto e Gestione Contatore?

migliore offerta gas

Ti va di risparmiare?

Abbassa la bolletta del gas e risparmia fino a 150€ annui! (lun-ven dalle 8:30 alle 19 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

attivazione contatore

Ti va di risparmiare in bolletta gas?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

La spesa per il trasporto e la gestione del contatore gas si trova non solo nelle fatture del gas naturale ma anche in quelle dell'energia elettrica. Chiaramente, ciò che compone il calcolo finale di tale voce è differente per il gas e per la luce che devono far fronte a costi differenti. Cerchiamo di fare chiarezza in questa guida.


A cosa si Riferisce La Spesa Trasporto e Gestione Contatore Gas?

La spesa per la il trasporto e la gestione del contatore gas è una delle voci principali che si trovano in bolletta a fine mese e che contribuisce a formare il costo finale della fattura. Oltre questa, troviamo altre voci principali che sono:

Il peso in bolletta gas della spesa per il trasporto e la gestione del contatore è secondo solo alla spesa per la materia prima gas (40%). Infatti, il suo valore è circa del 30%

Fonte: elaborazione su dati dell'Autorità (ARERA) - Tariffe Maggior Tutela II trimestre 2019

Quali Sono le Componenti della Spesa Trasporto e Gestione Contatore Gas?

La spesa per il trasporto e la gestione del contatore gas è composta da diversi costi che formano la spesa finale. Principalmente sono tutti servizi di rete riferiti a:

  1. Costi per il trasporto e la distribuzione del gas naturale (attraverso i gasdotti nazionali)
  2. Costi per la gestione e la lettura dei contatori
  3. Costi per le attività di stoccaggio gas

Tutti questi costi elencati sono stabiliti per legge dall'ARERA che aggiorna con regolarità e uniformità le tariffe su tutto il territorio nazionale. Il fornitore non ha il potere di cambiare o variare tali costi che sono fissi per legge. La tariffa è, però, diversa in base alla regione. Nel paragrafo successivo ci dedicheremo specificatamente a questo punto.

Intanto devi sapere che questa spesa si divide poi in due quote, una fissa e una variabile. La prima non dipende dai consumi, ma dalla zona climatica. La seconda, invece, dipende dai consumi. Oltre tali quote sono fatturate sotto la voce del trasporto e della gestione del contatore gas anche la:

  • Quota trasporto (QTI): diversa per ogni regione. Si tratta dei costi dovuti al trasporto del gas naturale sulla rete nazionale e dei costi per l'usufrutto della rete stessa.
  • Quota stoccaggio (QS): diversa in base al gas consumato. Si tratta dei costi per lo stoccaggio del gas naturale nei vari depositi sotterranei. 

Spesa Trasporto e Gestione Contatore Gas: Differenze per Regioni

trasporto e gestione contatore gas

Come anticipato, tale voce ha dei costi differenti e un peso specifico particolare a seconda della regione in cui si trova il cliente finale. Questo perché l'Italia viene considerata divisa in 6 zone tariffarie:

  1. Nord occidentale (Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria)
  2. Nord orientale (Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna)
  3. Centrale (Toscana, Umbria, Marche)
  4. Centro-sud orientale (Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata)
  5. Centro-sud occidentale (Lazio, Campania)
  6. meridionale (Calabria, Sicilia)

La Sardegna non è metanizzata, ma c'è la possibilità di affidarsi a forniture di gas alternative come ad esempio il GPL che è sempre più diffuso nella regione.

Aggiornato il