Come comunicare ad Enel il cambio di residenza

Contatta il tuo consulente Selectra - Partner di Enel Energia
enel luce e gas e servizi

Info offerte e attivazioni Enel Energia

06 948 066 63 06 948 066 63
Info e attivazioni Enel Energia - Scopri la migliore 🏆 offerta Enel
enel luce gas e servizi

Servizio gratuito

Prendi appuntamento
enel cambio residenza

Stai cambiando casa e vuoi trasferire i tuoi contratti Enel al nuovo indirizzo? Scopri cosa devi fare quando cambi residenza e che documenti ti servono per attivare le forniture di luce e gas con Enel nella nuova casa.


Quando si cambia residenza è possibile spostare i contratti di luce e gas già attivi dalla vecchia alla nuova casa? In realtà cambiare l'indirizzo di fornitura è un'operazione che non si può effettuare, ma è necessario attivarne una nuova presso l'abitazione in cui ci si trasferisce. In questo articolo ti spieghiamo cosa devi fare per spostare le forniture con Enel quando cambi residenza.

Guida al trasloco Voltura, subentro, allaccio e prima attivazione: se cambi casa leggi la nostra guida al trasloco di utenze luce e gas

Cambio di residenza, cosa fare? 

Quando ci si trasferisce in una nuova casa, una delle prime cose da fare è attivare i contratti di luce e gas, per avere corrente elettrica, riscaldamento e acqua calda già attivi nella nuova abitazione. Se stai cambiando casa e vorresti trasferire i tuoi contratti di luce e gas al nuovo indirizzo, devi sapere che questa operazione non è consentita da nessun fornitore: in una nuova casa è necessario attivare nuovi contratti di fornitura. L'operazione può essere più o meno complessa in base allo stato del contatore della casa in cui ti trasferisci. 

Trasloco Utenze
Presenza Contatore Stato Contatore Operazione A chi rivolgersi

NO

Non attivo

Allaccio luce - Allaccio gas Distributore o Fornitore

Mai stato attivato

Prima attivazione luce - prima attivazione gas Fornitore

No

Subentro luce - Subentro gas Fornitore

Attivo

Voltura luce - Voltura gas Fornitore già presente

Traslocare le utenze già attive nella casa vecchia non è possibile, ma si può attivare un contratto con lo stesso fornitore nella nuova casa. L'operazione può essere più o meno complessa se in casa il contatore è presente e attivo. Ecco cosa prevedono allacciamento, prima attivazione, subentro e voltura: 

  1. Allacciamento: prevede la posa e l'installazione di un nuovo contatore; pur essendo questo di proprietà del distributore di rete è più semplice richiederla direttamente al fornitore che si occuperà di comunicarlo al distributore locale e di inviarti i contratti da sottoscrivere. 
  2. Prima Attivazione: è l'operazione di messa in funzione per la prima volta di un contatore esistente; si effettua subito dopo l'allacciamento o si richiede se la casa è nuova e c'è già un contatore, che però non è mai stato attivato; per farlo devi rivolgerti al fornitore. 
  3. Subentro: consiste nel riattivare un contatore spento, già presente nella casa in cui ti trasferisci; anche in questo caso la pratica è gestita la fornitore che hai scelto. 
  4. Voltura: è un semplice cambio di intestatario di un contratto già attivo; si può fare quando nella casa in cui stai traslocando non sono state disattivate le utenze; devi rivolgerti al fornitore scelto dall'inquilino precedente. 

Trasloco utenze con Enel

Sei già cliente Enel e vuoi rimanerlo anche nella nuova casa? Per mantenere le tariffe residente dovrai disattivare le utenze della vecchia casa inviando disdetta ad Enel; dovrai poi sottoscrivere un nuovo contratto luce e gas scegliendo tra Allacciamento, Prima Attivazione e Subentro. Ecco l'offerta riservata alle nuove attivazioni da Enel:

Scegli Tu Enel Energia
Nome Offerta 3 Piani Tariffari a Scelta Maggiori Info
enel scegli tu conviene

Prezzo fisso 12 mesi
Scegli il piano e lo cambi quando vuoi

Senza orari 0,253 €/kWh
Notte e festivi 0,460 €/kWh - 0 €/kWh
Bioraria 0,268 €/kWh - 0,246 €/kWh

06 948 066 63 06 948 066 63 Appuntamento

Se nella casa in cui stai traslocando è già attivo un contratto luce e gas con Enel, allora puoi semplicemente aggiornare l'intestazione della fornitura con i tuoi dati effettuando una voltura. Questi sono i dati che potrebbero servirti per effettuare il trasloco delle tue utenze: 

  • dati anagrafici dell'intestatario: nome, cognome, codice fiscale (o piva), indirizzo, numero di telefono e email, 
  • dati della fornitura: codice POD per il contratto della luce e codice PDR per quello del gas. 
  • dati per il pagamento: codice IBAN se scegli di pagare con addebito sul conto, oppure indirizzo di recapito dei bollettini postali e delle fatture
  • dati dell'intestatario precedente: nome, cognome e codice fiscale dell'inquilino precedente che possono essere utili in caso di voltura
  • potenza del contatore: da scegliere in caso di allacciamento e prima attivazione, è comunque possibile cambiare la potenza del contatore anche successivamente

Costi e tempi del trasloco utenze

I costi e i tempi delle operazioni per il trasloco delle utenze sono regolati dall'Autorità per l'Energia e l'Ambiente (ARERA) e dipendono dal tipo di utenza, dalla taglia dell'impianto, dalle tariffe dei distributori, dalla normativa fiscale vigente e dalla complessità delle operazioni richieste. Per l'allacciamento i costi e i tempi sono molto variabili e dipendono da diversi fattori (distanza della fornitura dalla rete, potenza del contatore, accordi per la concessione comunale, complessità dei lavori, etc.). Per le altre operazioni variano in base al tipo di mercato in cui opera il fornitore, libero o tutelato

Costi e tempi
Operazione Costo Luce* Costo gas* Tempi
Prima attivazione 25,51€ per oneri amministrativi distributore + 23 € (solo per maggior tutela) 30 € per contatori fino a classe G6 e 45 € per i più grandi circa 7 giorni
Subentro 25,51€ per oneri amministrativi distributore + 23 € (solo per maggior tutela) 30 € per contatori fino a classe G6 + 47€ se necessaria verifica documentale circa 7 giorni
Voltura 25,51€ per oneri amministrativi distributore + 23 € (solo per maggior tutela) importo indicato da prezziario distributore circa 5 giorni

*Oltre ad imposta di bollo se dovuta, depositi cauzionali e altri costi previsti dai contratti

Contatti e modulistica per il trasloco delle utenze Enel

Se hai già un contratto attivo con Enel molto probabilmente hai anche accesso all'Area Riservata on line. Nell'Area Clienti My Enel puoi effettuare tutte le operazioni necessarie al trasloco delle utenze comodamente via web. Altrimenti puoi rivolgerti al Servizio Clienti di Enel e contattare un operatore che ti supporterà nelle varie pratiche. 

  • Servizio Clienti Enel Energia
  • Numero Verde: 800.900.860 attivo da lunedì a domenica dalle 7 alle 22, gratuito da telefono fisso e cellulare
  • Telefono: +39 06.645.110.12 per chiamate dall'estero, a pagamento
  • Uffici: recandoti presso uno dei Punti Enel

Nella sezione Modulistica del sito di Enel Energia troverai i pdf necessari alle operazioni di trasloco, sia che si tratti della sola fornitura di luce, gas o di entrambe. Ricorda che per mantenere le tariffe residente non puoi avere più di un contratto di fornitura intestato a tuo nome, dovrai quindi provvedere ad inviare disdetta della vecchia fornitura e se necessario l'autocertificazione di residenza, che attesta la residenza anagrafica presso l'abitazione in cui stai attivando le utenze. 

Moduli Per disdire le utenze della casa che stai lasciando devi inviare a Enel il modulo di disdetta; la dichiarazione sostitutiva di residenza invece si effettua compilando il modulo di autocertificazione residenza.

Aggiornato il