Mercato Energetico in Italia, Libero e Tutelato: Quale Conviene?

INFO ATTIVAZIONE LUCE&GAS 02.829.415.99 Parla con un esperto  
Chiamata Gratuita Info

INFO ATTIVAZIONI LUCE&GAS Un nostro esperto ti ricontatterà al più presto!
Prendi un Appuntamento Info

La liberalizzazione del mercato dell'energia in Italia avviene nel 1999 (in vigore ufficialmente nel 2003 per la luce e nel 2007 per il gas) in seguito al decreto Bersani che ha dato la possibilità, a diversi gestori, di entrare nel campo dell'energia e di proporre offerte in maniera libera. Ciò ha comportato una maggiore concorrenza tra i fornitori che hanno permesso al cliente finale di scegliere tra tante tariffe tutte differenti. Parallelamente al mercato libero, però, continua ad essere attivo anche il mercato di Maggior Tutela, gestito dall'Autorità, in cui tanti fornitori continuano ad operare (almeno fino al 2020, data in cui dovrebbe essere chiuso). Ma quale conviene di più? Chi ha i prezzi più vantaggiosi? Perché passare al mercato libero? Proviamo a fare chiarezza.

libero o tutelato

Passaggio da Mercato Libero a Tutelato

Il passaggio dal mercato libero al mercato tutelato, qualsiasi sia il fornitore (Enel mercato tutelato, ossia Servizio Elettrico Nazionale, o Iren o Eni ad esempio) è molto più semplice di ciò che credi. Una volta scelto il gestore al quale vorrai affidarti dovrai solo attendere il cambio di fornitore

Ricorda Il cambio di fornitore è gratuito e non hai vincoli contrattuali se non specificati. Quindi potrai cambiare fornitore ogni volta che vorrai e potrai farlo sempre gratuitamente!

Perché chiude il mercato tutelato o di Maggior Tutela? Semplicemente perché, dopo la liberalizzazione, il destino del mercato energetico in Italia, e prima in Europa, era quello di essere totalmente libero per le società di vendita. Dopo tanti rinvii per limare alcuni dettagli, il mese di luglio 2020 dovrebbe essere quello in cui ci sarà la fine del mercato tutelato.