Mercato Libero Energia Confronto Prezzi

Riduci la tua bolletta d'energia elettrica e gas

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18)

Fasce Orarie Acea: A+, A1+, A2+, A3+, A4+

fasce orarie acea

Hai mai sentito parlare di tariffe biorarie o di fasce orarie di consumo per la luce? Ti spieghiamo cosa sono, come cambiano i costi tra A+, A1+, A2+, A3+ e A4+ e come fare l'autolettura del contatore Acea.


Il consumo medio di energia elettrica per una famiglia di 4 persone con TV, computer, frigorifero, lavastoviglie, lavatrice e due condizionatori è di circa 3300 kWh all'anno, che corrisponde a quasi 600€ in bolletta. Ovviamente dipende dalle abitudini di ogni famiglia, che usa la corrente elettrica in modi diversi e ad ore diverse. Per risparmiare sulla bolletta della luce puoi cercare di utilizzare gli elettrodomestici negli orari in cui questa è meno cara: scopri cosa sono le fasce orarie e come fare l'autolettura sul contatore di Acea. 

Guida al Contate AceaCome funziona il contatore di Acea? Come fare l'autolettura e a chi inviarla? Segui il nostro Tutorial passo passo

Autolettura del contatore Acea e Fasce Orarie

I moderni contatori elettronici permettono di differenziare i consumi in base alla fascia oraria durante la quale viene erogata l'energia. Attenzione Quando effettui l'autolettura dovrai quindi aver cura di prendere nota del consumo in base alla tariffa che hai scelto. Il contatore Acea può essere monorario o gestito per fasce, nel primo caso basta comunicare un solo numero (A+), nel secondo cosa dovrai rilevano 5 voci (A+, A1+, A2+, A3+, A4+), ecco come fare: 

Autolettura del contatore ACEA
  A+ A1+ (o A+T1) A2+ (o A+T2) A3+ (o A+T3) A4+ (o A+T4)
Monorario premi 5 volte il tasto grigio        
Per fasce premi 5 volte il tasto grigio premi 11 volte il tasto grigio premi 12 volte il tasto grigio premi 13 volte il tasto grigio premi 14 volte il tasto grigio

AttenzioneIl contatore Enel riporta diciture simili, che non vanno però confuse confuse con quelle del contatore Acea: per effettuare l'autolettura del contatore Enel devi premere il pulsante accanto al display finché non appariranno le letture A1, A2 e A3 che corrispondono ai consumi nelle tre fasce orarie F1, F2, F3.

Cosa sono le fasce orarie di consumo?

Il prezzo dell'energia varia nell'arco della giornata, che viene suddivisa nelle cosiddette fasce orarie, stabilite dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas (ARERA), cioè periodi di tempo ai quali corrispondono diversi prezzi dell’energia.  

Le fasce orarie di consumo
Fascia Ore e giorni

Fascia F1
(ore di punta)

8:00 - 19:00 da lunedì a venerdì

Fascia F2
(ore intermedie)

7:00-8:00 e 19:00- 23:00 da lunedì a venerdì; 7:00 - 23:00 il sabato

Fascia F3
(ore fuori punta)

00:00 - 7:00 e 23:00 - 24:00 da lunedì a sabato, tutte le ore domenica e festivi

Per i clienti domestici che hanno sottoscritto una fornitura di energia elettrica in regime di maggior tutela le fasce sono distinte in 2: F1 (cioè dalle 8 alle 19 da lunedì a venerdì) ed F23 che comprendere tutte le ore delle fasce F2 e F3 (dalle 19 alle 8 di tutti i giorni feriali, tutti i sabati, le domeniche e i giorni festivi).

Tariffe monorarie, biorarie o multiorarie di Acea?

Quando sottoscrivi un contratto di fornitura luce con Acea, uno dei principali fornitori del mercato libero nazionale, puoi scegliere l'offerta più adatta alle tue esigenze ed abitudini di consumo. Devi sapere che il prezzo dell'energia elettrica tende ad essere più alto nelle fasce di maggior consumo (ore di punta) e che hai la possibilità di risparmiare sulla bolletta se utilizzi la luce fuori dagli orari di maggior richiesta. Per questo motivo esistono offerte che differenziano il costo dell'energia elettrica in base al momento in cui questa viene consumata. 

  • La tariffa in base alle fasce orarie
  • Tariffa monoraria: prezzo costante della componente energia per tutta la giornata (F0)
  • Tariffa bioraria: prezzo della componente energia diviso in due fasce (F1 e F23)
  • Tariffa multioraria: prezzo della componente energia diviso in tre fasce (F1, F2 e F3)

Le tariffe monorarie sono indicate per quelle persone che trascorrono in casa gran parte della giornata e quindi concentrano i loro consumi nelle ore centrali del giorno (casalinghe, pensionati, studenti, liberi professionisti o lavoratori in smart working). Le tariffe biorarie o multiorarie invece sono più indicate per coloro che passano molto fuori casa e concentrano i consumi energetici alla sera o nel week end (ad esempio i lavoratori dipendenti con orari d'ufficio). 

Aggiornato il