Tubi LED e tubi al neon: quali sono le differenze?

confronto offerte

Serve una mano a confrontare le offerte?

Risparmia fino a 150€ all'anno in bolletta! Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

migliore offerta luce

Serve una mano a confrontare le offerte?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

risparmio casa lampadine

Fino a qualche anno fa, erano ampiamente utilizzati i tubi al neon. Questi erano diffusi sia nelle case, sia nei magazzini, nelle scuole, nei bar e in generale nelle attività commerciali.

Negli ultimi tempi, tuttavia, questa soluzione è stata progressivamente abbandonata a favore della più moderna tecnologia LED. Ne abbiamo parlato con il team di Lampadadiretta, azienda leader nel settore dell’illuminazione, che ha chiarito diversi dubbi in merito al confronto tra i due sistemi.

Innanzitutto, dove e come è possibile acquistare dei tubi LED di elevata qualità?

Lampadadiretta propone una vasta gamma di tubi LED in grado di unire efficienza e risparmio. Offriamo numerosi modelli, adatti a qualunque contesto: a noi, infatti, si rivolgono non soltanto privati cittadini, ma anche titolari di negozi, ristoranti, uffici e così via.

Il nostro catalogo include dispositivi vari per dimensioni e design, ma tutti accomunati dalle alte prestazioni e da una notevole longevità. Uno dei vantaggi del LED, del resto, è la sua eccezionale durata, di gran lunga superiore a quella degli impianti tradizionali.

Questo ci fa venire in mente una domanda importante: quali sono i pro dei tubi LED rispetto a quelli al neon?

Per rispondere al quesito occorre partire da un presupposto fondamentale: le lampade al neon, al contrario di quelle LED, hanno all’interno della struttura in vetro un gas nobile, come l’argon, il kripton, lo xeno o, appunto, il neon. Comprendono anche una goccia di mercurio, il che le rende decisamente poco ecologiche e potenzialmente pericolose.

I tubi LED non prevedono simili sostanze, e sono fabbricati con materiali molto più resistenti. Per questo motivo sono anche più indicati per gli spazi esterni, dato che non risentono delle precipitazioni, dell’umidità, delle intemperie e delle escursioni termiche.

Un’altra differenza: probabilmente, se avete avuto a che fare con i tubi al neon, sapete che impiegano qualche secondo per accendersi e che producono un iniziale sfarfallio, una sorta di effetto a intermittenza. Ciò è dovuto ai due componenti essenziali della lampada, lo starter e il reattore, indispensabili per il raggiungimento della giusta tensione elettrica.

I dispositivi LED, invece, si attivano subito e garantiscono un’illuminazione perfetta sin dal primo istante. Richiedono una manutenzione minore, e rappresentano un investimento decisamente favorevole anche con il passare degli anni. Consentono, inoltre, di limitare i consumi, e sono molto più sicuri perché non possiedono alcun elemento tossico. Non dimenticate che i tubi al neon emettono raggi ultravioletti!

È facile installare un tubo LED?

Sì, purché si segua qualche piccolo accorgimento. Vi sono alcune lampade LED che necessitano della sostituzione dello starter e del reattore: al posto di questi, bisogna montare il nuovo tubo luminoso.

Optare per la tecnologia LED significa anche gestire l’energia in maniera intelligente. I classici lampadari da soffitto hanno un ventaglio di luce di 120°, ma le radiazioni dei tubi al neon coprono un’area di 360°. Si tratta senza dubbio di uno spreco, il quale però può essere evitato con un dispositivo LED: quest’ultimo è caratterizzato da un ventaglio pari proprio a 120°. La potenza luminosa viene sfruttata per intero, senza dispendi inutili.

Ne consegue che la bolletta di chi preferisce il LED è più bassa rispetto a quella di chi usa i tubi al neon, è esatto?

Certo, i tubi LED sono convenienti a livello economico per una serie di motivi. Durano più delle lampade fluorescenti, sono contraddistinti da un’intensità più elevata e, al tempo stesso, consumano di meno. Come già detto, hanno bisogno di una manutenzione rara o addirittura nulla, mentre per il neon potrebbe essere necessario rimpiazzare il reattore o lo starter di tanto in tanto.

Parliamo, infine, della vostra azienda: come e perché nasce Lampadadiretta?

Lampadadiretta è orientata da alcuni valori importantissimi, tra cui un posto speciale spetta all’ecosostenibilità. Ci teniamo tantissimo ad assicurare ai nostri clienti prodotti eco-friendly, progettati per ridurre le immissioni di anidride carbonica nell’ambiente: miriamo, in questo modo, a migliorare la qualità dell’esistenza di tutti gli esseri viventi.

Il tutto si concilia con performances altissime, garantite dai marchi più prestigiosi sui quali facciamo affidamento. Dopotutto, i nostri uffici si trovano a Eindhoven, vera e propria patria dell’illuminazione, dove sorgono anche le sedi dei brand più celebri del settore.

Il nostro team lavora costantemente per scoprire soluzioni sempre più avanzate, e per raggiungere nuove frontiere nel campo della tecnologia LED. Siamo forti di anni di studio e di esperienza, e siamo attivi ormai da un quarto di secolo! Sin dall’inizio ci guida la volontà di tutelare la natura e di rendere completamente soddisfatto il nostro pubblico.

Tutti noi siamo al corrente dei problemi che affliggono la Terra, dall’inquinamento al surriscaldamento globale. I tubi LED permetterebbero di limitare gli sprechi e di respirare, con il tempo, un’aria più pura.

Aggiornato il