Dispacciamento Energia Elettrica: Cos'è e Chi lo Gestisce?

migliore offerta luce

Ti va di risparmiare?

Abbassa la bolletta dell'energia elettrica e risparmia fino a 150€ annui! (lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

abbassare la bolletta

Ti va di risparmiare in bolletta luce?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

dispacciamento energia elettrica

La tua bolletta dell'energia elettrica è composta da diverse voci, la cui somma finale crea l'importo che ti verrà fatturato a fine mese. Molte di queste voci contengono le spese e i costi di alcune attività fondamentali per l'equilibrio della rete energetica e non solo. Stiamo parlando, in questo caso, dell'attività di dispacciamento che è contenuta nella cosiddetta "spesa per la materia energia". Scopriamo insieme di cosa si tratta in questa rapida guida.


Cos'è il Dispacciamento Luce?

Il dispacciamento dell'energia elettrica è quel processo che permette di bilanciare i flussi di energia sulla rete di trasmissione nazionale. Questo al fine di garantire un corretto equilibrio tra domanda e offerta. L'energia elettrica deve essere sempre consumata e non può essere immagazzinata o conservata, perciò, al fine di evitare accumuli di energia sulla rete c'è bisogno di qualcuno che ne gestisca e garantisca l'equilibrio. Tutta l'energia elettrica che viene prodotta deve essere consumata in qualche modo. A gestire il dispacciamento in Italia ci pensa Terna, vale a dire una società pubblica che ha il compito di amministrare e curare la rete di trasmissione ad alta tensione.

Come Garantisce l'Equilibrio di Rete Terna?

Per garantire l'equilibrio sulla rete energetica in Italia, Terna deve svolgere diverse mansioni fondamentali per evitare i blackout. Prima di tutto, si approvvigiona sul Mercato per il Servizio di Dispacciamento, noto anche come MSD, che è gestito a sua volta dal GME, ossia il Gestore Mercati Elettrici. In tale mercato, Terna deve cercare sempre di garantire l'equilibrio, dunque può capitare che possa chiedere ad alcuni grandissimi produttori di energia di consumare meno energia, dietro compenso, quando la richiesta di energia cresce sensibilmente.. Questo servizio è detto di Interrompibilità e quasi tutti i grandi produttori ne aderiscono.

Terna può, inoltre, stipulare contratti di servizio con impianti di produzioni fuori dal Mercato per il Servizio di Dispacciamento. Questo perché assicura che ci sia comunque una data frequenza di energia in una zona specifica che permette di cautelare sia Terna nella gestione, sia i consumatori.

Dispacciamento: Sotto Quale Voce Si Trova in Bolletta?

Il dispacciamento in bolletta energia si trova sotto la voce PD (prezzo dispacciamento), o semplicemente Dispacciamento. Il valore in €/kWh viene stabilito ogni 3 mesi da ARERA. Il dispacciamento forma parte della spesa per la materia energia essendo la somma del prezzo dell'energia deciso dal gestore e le spese per l'attività di dispacciamento.

Aggiornato il

Leggi le Ultime Guide al Confronto Offerte