allaccio e voltura

ATTIVA UN CONTRATTO IN 10 MINUTI!

Servizio gratuito attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20.00 e il sabato dalle 9.00 alle 13.00.

Bonus condizionatore 2019 e Ecobonus

Cos'è il bonus condizionatore 2019 e cosa bisogna fare per ottenerlo? In questa guida scopri come funziona nel dettaglio e chi ha diritto ad accedervi.

Come funziona il bonus condizionatore?

Il bonus per l'acquisto del condizionatore può risultare molto utile in vista dell'estate, e del caldo, ormai alle porte. Sì, perché in molte città italiane il caldo, molto spesso, è davvero insostenibile. In particolare, nelle città in cui non c'è il mare e non si può trovare sollievo in un rinfrescante bagno. Ciò che rimane da fare è restare in casa e cercare di rendere quest'ultima il più possibile fresca e vivibile per resistere alle temperature torride. A giocare, poi, un ruolo decisivo sulla temperatura percepita in estate è sicuramente l'umidità. Infatti, nella maggioranza delle città della penisola, i gradi percepiti in realtà non sono mai gli stessi di quelli che segna il termometro. A volte anche se viene registrata una temperatura di, ad esempio, 25°C può in realtà sembrarci di essere sui 30°C proprio per via dell'umidità.

In virtù di tutto ciò, avere un ambiente quanto meno deumidificato permette di sopportare la calura estiva con più facilità. Ed è qui che entrano in gioco i condizionatori.

Dovete, infatti, sapere che ci sono delle agevolazioni sui condizionatori ai quali possono accedere determinati cittadini per limitare i costi di questi elettrodomestici, indispensabili come detto in estate, ma anche in inverno per quelli che hanno la capacità di riscaldare, spesso molto costosi. Anche la sostituzione è considerata una possibilità di detrazione e quindi di agevolazione al momento dell'acquisto.

Tale detrazione corrisponde al 65% per tutti quei condizionatori a pompa di calore che hanno una elevata efficienza energetica e che vanno a rimpiazzare impianti di riscaldamento o di climatizzazione già installati. La detrazione Irpef Ires spetta, dunque, ai chi corrisponde a tali requisiti ed è, inoltre, prevista per una spesa massima di 46.154€.

C'è, poi, un'altra detrazione che è quella corrispondente al 50% che vale per quegli impianti nuovi a pompa di calore a risparmio energetico. La spesa deve rientrare, per poter accedere a tale bonus, nei 96.000€ e deve, poi, rientrare nell'anno 2019 (dunque data ultima il 31 dicembre 2019).

La detrazione fiscale può essere richiesta attraverso il Modello 730 e Unico, a patto che il condizionatore acquistato sia stato pagato con modalità legali e pulite, dunque che tale pagamento sia tracciabile visto che le fatture e le ricevute avranno lo stesso valore dei documenti fiscali da presentare quando richiesti per fare la domanda.

Ecobonus e altre agevolazioni

Le agevolazioni fiscali non finiscono qui. Infatti, per quel che riguarda l'Ecobonus, ad esempio, ci sono agevolazioni fino al 50% per le spese relative a caldaie a condensazione o biomassa di classe A (minimo), infissi, pannelli e schermi solari.

Infine, per quel che riguarda le macchine a risparmio energetico e la sostituzione di vecchi impianti a pompa di calore è previsto un abbassamento dell'IVA che passa al 10% (anziché il 22%). Questa agevolazione vale, però, solo per il costo del condizionatore e sui costi, eventuali, dell'installazione.

Per ulteriori delucidazioni e per accedere al bonus sul condizionatore 2019 dovrai andare sul sito dell'Agenzia delle Entrate e seguire tutti i passaggi che ti verranno richiesti.