Come pagare le bollette della luce e del gas?

allaccio e voltura

INFO ALLACCIO E VOLTURA LUCE E GAS

Servizio gratuito attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20.00 e il sabato dalle 9.00 alle 13.00.

Scopri quali sono le modalità di pagamento delle bollette di luce e gas. Potrai valutare tu stesso l'effettivo risparmio e la reale comodità della domiciliazione bancaria e di tanti altri metodi.

I metodi di pagamento

Le modalità di pagamento delle bollette di luce e gas sono svariate, motivo per cui tutti gli utenti hanno la possibilità di scegliere quale sia il migliore.

  • Metodi di pagamento:
  • addebito bancario o postale
  • sportello postale
  • online (sui portali dei fornitori)
  • con Sisal Pay e il servizio Lottomatica.

Appare chiaro che le possibilità sono innumerevoli. Chiaramente ci sono possibilità più comode, ma anche convenienti, e altre più scomode. Ad esempio la domiciliazione bancaria elimina le spese di commissione che si ritrovano agli sportelli e dunque è un metodo utile anche al risparmio di qualche euro, senza contare le tempistiche che vengono così azzerate del tutto.

Pagamento agli sportelli

Come anticipato, il pagamento presso gli sportelli postali è sicuramente il più diffuso e più utilizzato perché molti clienti si sentono più sicuri nel continuare con il più antico metodo (anche perché la rete Poste Italiane è diffusa in tutta Italia). Ci sono, però, degli svantaggi ai quali già abbiamo accennato in precedenza:

  • I tempi di attesa: possono essere estremamente lunghi per via delle code agli sportelli
  • I costi del bollettino postale: si paga una commissione mai inferiore a 1,30€.

Gli sportelli postali non sono gli unici. Infatti, tutte le società di energia hanno una sede nelle grandi città dove si può andare a pagare le bollette senza costi aggiuntivi. Infine, sempre di persona, per pagare le vostre bollette vi potete recare nelle tabaccherie o bar con servizi di pagamento Lottomatica e Sisal Pay, dove il costo del servizio è di 2 euro. Questo è decisamente uno dei metodi di pagamento più usati e più diffusi nel nostro paese.

Domiciliazione bancaria delle bollette

Il metodo di pagamento tramite addebito bancario o sul conto postale è quel tipo di operazione mediante la quale i venditori permettono di domiciliare le bollette, prelevando direttamente l’importo dovuto sul conto corrente del cliente ad ogni scadenza. Per consentire tale operazione, il cliente deve autorizzare gli addebiti verso il gestore. Questa procedura del RID bancario (o postale) rientra nel progetto SEPA.

  • Il progetto SEPA (area unica dei pagamenti euro) rende possibile ai cittadini europei effettuare pagamenti in euro nell’area SEPA con facilità e sicurezza, eliminando le differenze tra pagamenti europei e intraeuropei.

Come si attiva la domiciliazione bancaria?

Per pagare le bollette tramite addebito bancario vi potete rivolgere direttamente al vostro gestore (on-line o tramite il servizio clienti). Se state per firmare un nuovo contratto di fornitura, potete compilare un modulo per la domiciliazione bancaria delle bollette della luce. Infine, il RID si può attivare anche in banca o alla posta, portando la bolletta dell'energia. Con il pagamento delle bollette tramite RID bancario, il fornitore è dovuto a inviarvi le bollette che in questo caso riporteranno la scritta “domiciliata in banca”. Vi consigliamo di controllare periodicamente il vostro estratto conto per verificare che non ci siano anomalie con gli addebiti.

I vantaggi della domiciliazione bancaria

Tramite il RID potete sempre assicurarvi che l’importo della vostra bolletta sia esatto, dato che riceverete la bolletta alcuni giorni prima della scadenza. I vantaggi dell’addebito bancario delle bollette della luce sono i seguenti:

  • Non ci sono costi aggiuntivi
  • Con la bolletta online (per e-mail) non ci sono spese di spedizione
  • Addio alle code agli sportelli
  • Il RID bancario è un metodo di pagamento sicuro
  • Non c’è il deposito cauzionale per i gestori

Se siete clienti domestici e decidete di domiciliare le vostre bollette, il fornitore vi restituirà il deposito cauzionale pagato all’atto della stipulazione del contratto di fornitura.