leggere contatore

Lettura contatori: quando e come farla non sarà più un problema. Tutti i segreti per farla al meglio li troverete in questo articolo. Comprese le differenze tra elettrico e tradizionale.

Sommario:

Come leggere i contatori elettrici e tradizionali

contatore tradizionaleLeggere i contatori non è così difficile come può sembrare. Prima di tutto bisogna fare una distinzione tra i contatori elettrici e quelli tradizionali perché le modalità di lettura sono differenti.

In caso di contatore tradizionale sarà decisamente più semplice comunicare, o ottenere, la cifra della lettura. In questo tipo di contatori la lettura è immediata: basta vedere quali sono i numeri che compaiono sul display trasparente del contatore stesso. Non bisognerà perciò premere alcun pulsante per ottenere la cifra.

Qualora ci dovesse essere una virgola tra i numeri sul display, al fornitore vanno dati solo i numeri che precedono tale virgola, arrotondando la cifra stessa.

Se, invece, ci troviamo in possesso di un contatore elettronico il procedimento è diverso. La lettura sarà possibile premendo il pulsante situato in alto a destra del contatore. Sul display compariranno dei dati e sono proprio quelli di cui abbiamo bisogno.

Premendo, poi, in sequenza il pulsante compariranno:

  • Numero clienti
  • Fascia oraria in atto
  • Potenza istantanea
  • Lettura dei totalizzatori di energia
  • Potenza

Tutti dati relativi a ogni fascia oraria. Andrà perciò premuto 5 volte il bottone sul contatore in modo da poter avere i numeri sui consumi e sulla potenza.

Quando bisogna fare la lettura

quando leggere contatoreBisogna, inoltre, prestare attenzione e non fare confusione tra i consumi vecchi e quelli in corso al momento. Sul contatore, infatti, usciranno sia i consumi della fatturazione corrente che quelli della fatturazione precedente.

Le bollette della luce, solitamente, hanno una cadenza bimestrale. Circa 60 giorni. Per questo motivo è utile comunicare al proprio fornitore, e dunque fare la lettura, circa 10 giorni prima della fine del bimestre.

In linea di massima il consiglio è comunque quello di munirsi di un contatore elettrico. I motivi di questa scelta sono diversi. Il principale, però, può essere quello legato al fattore sicurezza.

I contatori tradizionali non sono provvisti del salvavita, cosa invece presente su quelli elettronici secondo anche quello previsto dalla legge.

Per tutte le ulteriori informazioni relative ai vantaggi del contatore elettrico clicca qui

Il contatore non funziona: cosa devo fare?

contatore non funzionaPrima di tutto per affermare che il contatore non funziona bisogna accertarsi che sia realmente così. Le possibilità sono

  • Non si accende
  • Segnala un’anomalia direttamente sul display
  • L’interruttore non si attacca più per via di una manomissione

Se siamo sicuri che il contatore è davvero guasto allora possiamo procedere con il contattare il nostro fornitore. In caso contrario i costi della chiamata e della verifica verrebbero accreditati all’utente: una spesa di 49,70€. Proprio per questo motivo consigliamo di contattare prima un elettricista o comunque verificare che non ci siano mancati pagamenti in bolletta perché in tal caso vi hanno staccato la luce. Per contattare il proprio fornitore dobbiamo chiamare il servizio clienti al numero verde, inviare una mail allo stesso o recarci a uno sportello.

Una volta fatto questo, la palla passa al fornitore che trasmetterà la richiesta al distributore proprietario del contatore entro 2 giorni lavorativi. Ricordiamo che, però, il cliente può anche rivolgersi direttamente al distributore contattandolo al numero del pronto intervento per i guasti.

In 15 giorni, una volta ricevuta la richiesta, il distributore dovrà effettuare il controllo. Se tale controllo dovesse superare i giorni limite previsti, l’utente ha diritto a un rimborso in base al tempo trascorso previsto dalla richiesta:

  • 35€ entro 30 giorni
  • 70€entro 45 giorni
  • 105€oltre i 45 giorni

Infine, ricordiamo e consigliamo di assicurarsi che sia davvero guasto il contatore per non incorrere in spese extra.

Lettura contatori: come farla e quando ultima modifica: 2018-04-12T09:48:39+00:00 da Bolletta Energia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.