calo costi luce

Dal mese di aprile iniziano i risparmi reali in bolletta luce. Ma chi ne potrà usufruire? Tutto quello che c’è da sapere lo troverete in questo articolo.

Calo costi bolletta luce: da aprile 2018 partono i risparmi concreti. Dopo il primo trimestre, ora i cambiamenti sia per la luce che per il gas.

Sommario:

Quanto si risparmierà e perché

cosa risparmioIl mese di aprile si apre all’insegna del risparmio energetico. Sì perché ci saranno dei sensibili cali dei costi della bolletta della luce, ma anche del gas.

Il secondo trimestre del 2018 vede diminuire sensibilmente i costi della luce. Il segno meno, infatti, è affiancato dall’8% e dal 5,5% per quanto riguarda il gas. Ma andiamo con ordine.

La bolletta della luce vedrà calare i suoi costi dopo un avvio shock di 2018 con un rincaro delle tariffe del 5,3%.

Principalmente, i motivi del calo dei costi in bolletta luce sono dovuti al fatto che si è abbassato il prezzo d’acquisto dell’approvvigionamento della materia all’ingrosso. Ma entriamo nel dettaglio. In media, per un cliente il prezzo di riferimento dell’energia sarà pari a 18,98% €/cent per ogni kilowattora incluse le tasse.

In questo totale sono contenute le seguenti spese:

 

  • Spesa per il trasporto e per la gestione del contatore (3,9 €/cent trasporto, misura, distribuzione, quantità).
  • Spese oneri di sistema (quelli fissati dalla legge obbligatoriamente 4,3 €/cent).
  • Imposte (IVA e accise pari al 13% del totale sulla bolletta che in euro equivale a 2,5).

Calano anche i costi della bolletta del gas

calo luce e gasAbbiamo appena potuto constatare come i costi per l’approvvigionamento siano la causa principale, quasi unica, dell’abbassamento dei costi dell’energia elettrica. Lo stesso vale in linea di massima per la bolletta del gas.

Il risparmio è intorno al 5,5%. Ma rispetto al mese di gennaio 2018, in cui si sono verificati degli importanti aumenti, pari al 5%, ora possiamo affermare che si è tornati su standard più o meno nella norma.

Sicuramente si è ancora al di sopra delle spese medie del 2017 in cui, i costi erano molto più bassi. Ad esempio il costo della materia prima del gas lo scorso anno è stato sempre stabile e sempre sotto allo 0,225 c€/Smc. Nonostante il calo dei costi, nel secondo trimestre non si raggiungono ancora le cifre del 2017 ma, per lo meno, i costi sono scesi rispetto al primo trimestre. In tale periodo il riferimento ai costi domestici nel mercato tutelato sono dello 0,262.

Chi può usufruire di tale risparmio?

famiglia mediaLe riduzioni per quel che riguarda le utenze di luce e gas, non riguardano però tutti.

Infatti il calo dei costi delle bollette energetiche è indirizzato solo alle famiglie e alle piccole o medie imprese che si affidano ancora al mercato tutelato (o di maggior tutela).

Tali clienti non sono pochi, ma sono in realtà più della metà del totale. In Italia circa il 59% delle famiglie si affida al mercato di maggior tutela, e circa il 46% dei piccoli consumatori.

Le differenze tra mercato libero e mercato tutelato fanno sì che il risparmio oscilli come un pendolo da una parte all’altra. In base al mercato scelto ogni cliente avrà modo di usufruire di riduzioni diverse. La differenza sostanziale è che il mercato tutelato fa sì che il cliente possa scegliere il fornitore al quale affidarsi, mentre il tutelato no.

ATTENZIONE: ricordiamo che dal 2019 il mercato di maggior tutela sparirà, lasciando il campo a quello libero. Per questo motivo è bene informarsi per tempo in modo da non farsi trovare impreparati e in modo da poter scegliere il fornitore al quale affidarsi, non potendo più contare sul tutelato.

Calo costi bolletta luce: il risparmio diventa realtà ultima modifica: 2018-04-04T10:05:57+00:00 da Bolletta Energia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.